USB: mai più omicidi sul lavoro! Il 31 maggio sciopero generale dell’industria

Nazionale -

La catena, che sembra inarrestabile, di omicidi sul lavoro pretende una mobilitazione  straordinaria sui temi della salute e della sicurezza.

È una vera e propria guerra non dichiarata quella che attraversa i luoghi di lavoro. Una guerra scatenata da imprese e governi contro le lavoratrici e i lavoratori con il solo e unico obbiettivo di  massimizzare i profitti.

La precarietà, i bassi salari, la disoccupazione e l'aumento dello sfruttamento del lavoro umano
sono le uniche cause dei morti.
 
La cancellazione del sistema di diritti e tutele del lavoro ci ha consegnato un sistema violento
che considera le persone variabili dipendenti dell'impresa e del mercato.
 
Per tutte queste ragioni serve una campagna straordinaria per imporre al governo ed alle imprese
un cambio radicale delle politiche che in questi anni hanno dato potere assoluto e impunibilità al padronato.
 
Per queste ragioni serve un grande sciopero generale delle lavoratrici e dei lavoratori dell'industria.
 
       GIOVEDÌ 31 MAGGIO 2018
       SCIOPERO GENERALE DELL'INDUSTRIA
      ULTIME QUATTRO ORE di OGNI TURNO di LAVORO
      CON MANIFESTAZIONI TERRITORIALI



Unione Sindacale di Base Lavoro Privato

 


In Allegato la locandina da scaricare nei vari formati