Unione Sindacale di Base

Ilva, USB: nessun passo avanti

Nazionale – lunedì, 30 luglio 2018

Si è concluso in tarda mattinata l'incontro promosso dal ministro Di Maio sulla cessione di Ilva ad Arcelormittal. L'azienda ha esposto il cosiddetto "addendum" ovvero le modifiche al piano ambientale apportate dietro richiesta esplicita del governo.


Il piano è in sostanza quello precedente con qualche significativa accelerazione sui tempi di realizzazione delle opere. Un fatto positivo ma che non modifica nella sostanza gli impegni economici su questo terreno e non garantisce la produzione di acciaio compatibile con il diritto alla salute ed il rispetto dell'ambiente.


Inoltre la stessa determinazione del governo a modificare il piano ambientale non è stata messa in campo sul terreno occupazionale per quanto a oggi è dato sapere. Ci attendiamo quindi un ruolo attivo del governo in questa vertenza. È ancora il governo il soggetto che può e deve indurre la multinazionale a modificare la sua posizione. O, parimenti,  decidere una strada alternativa a quella della cessione del gruppo ai privati.

Francesco Rizzo USB Taranto
Sergio Bellavita USB nazionale