Crisi delle mense nell’aeroporto di Fiumicino: pochi fatti e tante incertezze

Fiumicino -

Il 12 Ottobre Sodexo ha incontrato le parti Sindacali per annunciare che, a seguito della chiusura della Mensa “Centrale” per ristrutturazione, sposterà il personale in organico della Mensa “Centrale”, a detta di Sodexo, momentaneamente chiusa, nella Mensa “Rampa”, ma, per fare in modo che fino a Dicembre 2018, vengano garantiti i livelli occupazionali, intende ricorrere, al Fondo di Integrazione Salariale (FIS) per tutti i 92 lavoratori.

E’ sempre la stessa storia.
Ancora una volta vengono penalizzati i lavoratori

Questa FIS non convince perché, oltre ad essere molto pesante per le lavoratrici ed i lavoratori, non è chiaro se vi saranno esuberi alla fine di Dicembre 2018, data della scadenza naturale del contratto per la gestione delle Mense.


Benché l'USB abbia più volte richiesto certezze e non promesse, Sodexo non ha dato risposte rispetto a quello che succederà dal 1 Gennaio 2019.
Le mancate risposte da parte aziendale possono significare che con questa FIS si certifichino gli esuberi e si apra la strada ai licenziamenti.

USB non avallerà mai una procedura di ammortizzatori sociali che non sia finalizzata alla reale tutela economica e di salvaguardia occupazionale.

Nell'invitare nuovamente le società interessate, Sodexo, Aeroporti di Roma e Alitalia a trovare le soluzioni che consentano la piena occupazione di queste lavoratrici e lavoratori, crediamo necessario che tutte le parti interessate avviino un vero confronto mirato al mantenimento occupazionale di tutti i lavoratori e le lavoratrici delle mense di Fiumicino.



USB – Lavoro Privato