Unione Sindacale di Base

Ancora una volta senza stipendio i lavortori della Roma TPL

Roma – sabato, 12 agosto 2017

 

Ieri 11 agosto 2017 i radicali hanno  consegnato al Comune di Roma le 33000 firme raccolte per PRIVATIZZARE ATAC.

Ieri 11 agosto 2017 il Ministro Delrio torna sulla questione ATAC di Roma paventando una sorte simile a quella di Alitalia premendo nuovamente sulla sua privatizzazione.

Ieri  11 agosto 2017 le AZIENDE PRIVATE che già effettuano il servizio di Trasporto Pubblico Locale nelle periferie di Roma non hanno versato lo stipendio a centinaia di lavoratori.

Ancora una volta si umiliano i dipendenti delle ditte PRIVATE e le loro famiglie,
ancora una volta gli utenti delle periferie subiranno disagi a causa di quei IMPRENDITORI che gestiscono il TPL che fanno pagare il rischio d’impresa ai lavoratori.

VERGOGNA a quei politici che mentono ai cittadini romani dichiarando che PRIVATO è meglio
VERGOGNA a quei politici e imprenditori che passeranno il loro ferragosto in ville e yacht lussuosi, grazie ai profitti provenienti dal denaro pubblico, mentre i lavoratori del TPL gestito dai PRIVATI avranno il problema di come pagare affitti e mutui.

BASTA CON QUESTA FAVOLA CHE PRIVATO E' BELLO,
BASTA CON LE MENZOGNE RACCONTATE AI CITTADINI,
BASTA CON LAVORATORI CHE PAGANO SULLA LORO PELLE
GLI INTERESSI DELLE AZIENDE PRIVATE

IL SERVIZIO DEVE ESSERE PUBBLICO PER GARANTIRE CITTADINI E LAVORATORI.


Michele Frullo
USB Lavoro Privato
Federazione di Roma.