Unione Sindacale di Base

Venerdì 13 sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale a Roma. USB: i primi segnali della pericolosità del concordato Atac già si vedono, intervenga il governo

Nazionale – mercoledì, 11 ottobre 2017

Che la procedura di concordato per affrontare la crisi di Atac nascondesse delle gravi insidie USB lo aveva urlato a gran voce. Ora, non solo non ci sono i soldi per pagare gli stipendi di almeno 200 lavoratori di 3 aziende che assicurano servizi essenziali al funzionamento del trasporto locale (CORPA, GIS e La Lucente), ma già si mettono a rischio salari e orario di lavoro dei dipendenti ATAC.


L'unico modo serio per affrontare la situazione è investire nel trasporto pubblico e questo lo devono fare tutte le parti interessate, a cominciare dal governo centrale. Il tavolo convocato dal ministro Calenda sulla crisi di Roma deve consentire il rilancio della maggiore azienda capitolina e di tutte le attività ad essa connesse. In questa partita tanto la Regione Lazio quanto il Comune devono fare la loro parte. La costituzione dell'azienda unica regionale del trasporto pubblico locale può rappresentare la soluzione concreta ad una crisi che si trascina da troppo tempo ma che non è dovuta nè ai lavoratori nè ai cittadini. E rappresentare anche la soluzione alle condizioni inaccettabili nelle quali continuano a trovarsi i dipendenti delle aziende private del TPL, ancora una volta costretti a battersi per il pagamento dei loro stipendi.


VENERDÌ 13 OTTOBRE SCIOPERO DI 24 ORE
 NELLE SOCIETÀ DI ROMA TPL E CONSORZIATE
DALLE 8:30 ALLE 17:00 E DALLE 20:00 A FINE TURNO
PRESIDIO IN VIA CAPITAN BAVASTRO
DALLE 11:00 ALLE 13:00
SOTTO L’ASSESSORATO AI TRASPORTI DI ROMA
PARTECIPIAMO TUTTI PER RICHIEDERE
CIÒ CHE È NOSTRO


USB Lavoro Privato – Provinciale Roma - TPL