Negli alberghi il lavoro femminile significa cottimo e violazione dei diritti. Giovedì sciopero e sit-in USB all’Holiday Inn di Nola

Nazionale -

Giovedì 7 marzo 2019 alle ore 7, l'Unione Sindacale di Base Campania ha indetto un sit-in solidale contro la “cattiva occupazione” che caratterizza il lavoro femminile all'interno delle strutture alberghiere.

Sfruttamento, ricatti, vessazioni, continui cambi di appalto, oltre che un contratto nazionale che offre scarse tutele occupazionali e un salario indecente, sono i tratti comuni che migliaia di lavoratrici vivono sulla propria pelle ogni giorno.

Sono dodici le cameriere ai piani che da due mesi sono passate alle dipendenze della società TOP CLEANING, con sede a Roma e che lavorano all’interno dell’albergo Holiday Inn di Nola. Un appalto che pesa come un macigno sulle spalle delle lavoratrici: otto datori di lavoro in nove anni ad ogni cambio d’appalto, liquidazioni non pagate e mensilità mai pervenute.

Le cameriere da circa un anno vivono una realtà di sfruttamento, vessazioni e stipendi ridotti senza alcuna giustificazione, costrette a fermarsi oltre l’orario di lavoro, a terminare le camere per non avere lo stipendio ridotto e ad acquistare a proprie spese il necessario per effettuare la pulizia delle stanze dell’albergo.

La società attribuisce alle cameriere, ad inizio turno, un numero di camere prestabilite, e se non riescono a sistemare tutte quelle assegnate, la governante lo segnala alla società che le “punisce” pagandole meno ore, anche avendo lavorato l’intero turno. Da qui la richiesta da parte di USB dell'inserimento di cartellini marcatempo, per garantire un pagamento proporzionale all'effettivo tempo di lavoro speso. Iniziativa, tuttavia, mai accolta dalla società Elite prima e TOP CLEANING dopo.

La nostra organizzazione sindacale, pur essendo regolarmente costituita, è da mesi che chiede l’apertura di corrette relazioni industriali e di un tavolo sindacale relativo ai problemi sull’organizzazione del lavoro, ai ritmi e turni di lavoro, alla medicina preventiva e infortunistica, all’epoca di godimento delle ferie, alla disciplina dello straordinario. Una situazione inaccettabile che priva le lavoratrici della propria rappresentanza sindacale e dignità esponendole a forte stress psicofisico e su cui auspichiamo che la direzione, in qualità di committente, prenda adeguati provvedimenti nei confronti della società TOP CLEANING nell’ambito della propria responsabilità solidale.

L'USB invita tutti gli iscritti, gli attivisti e i solidali ad un presidio di protesta e di lotta a fianco delle lavoratrici, addette alla pulizia delle camere, dell'hotel Holiday Inn di Nola in sciopero per l’intero turno di servizio.

Unione Sindacale di Base Federazione di Napoli