26 e 27 Febbraio 2004 Referendum

Roma -

Sul preaccordo del contratto nazionale 2002/2005

 

 

 

La RdB P.I. dopo aver dato ampia diffusione del testo contrattuale in tutta la categoria, si è riservata di firmare l'accordo definitivo previa consultazione tra i lavoratori con lo strumento del referendum.

Le risposte alle domande vedi allegato “sheda referendum” saranno elemento di valutazione per determinare la scelta della RdB-Cub sulla firma o meno del CCNL, tenendo conto di due elementi fondamentali: uno, da non sottovalutare, è che sul personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco pende un progetto di riforma del rapporto d'impiego in senso pubblicistico nell'ambito del "comparto sicurezza"; l'altro punto riguarda le condizioni in cui si sono svolte le trattative, condizionate pesantemente dall'accordo del 4 febbraio 2002 tra Governo e Cgil, Cisl e Uil.

Tale accordo è stato superato il 20 gennaio scorso grazie all'iniziativa dei lavoratori al fianco di questa O.S., a Palazzo Chigi, che di fatto ha costretto il Governo a stanziare ulteriori 10 milioni di euro per le risorse destinate al contratto e all’assunzione di 500 idonei al concorso.

La consultazione ha un importanza fondamentale, per queste ragioni abbiamo ritenuto di chiedere al personale che risponderà alle domande la propria identità, (comunque è facoltativa), qualifica e comando di appartenenza.

In allegato oltre alla “scheda referendum”,il MODELLO riguardante i dati referendari da compilare, a scrutinio schede avvenuto, e inviare immediatamente al coordinamento nazionale RdB-Cub VVF.

All’uopo si riporta di seguito indirizzi cui inviare:

Fax 064870247 – e-mail info@vigilidelfuoco.rdbcub.it tel. 0646529196

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni