600.000 ISCRITTI PER MARONI NON VALGONO!!

Roma -

Il Ministro del Lavoro Maroni in questi giorni non è impegnato soltanto a smantellare definitivamente il sistema pensionistico...

 

 

 

Ma anche a definire le nomine di suo gradimento ai vertici degli Enti Previdenziali pubblici (INPS – INAIL – INPDAP).

Dopo Tangentopoli, infatti, si convenne che i sindacati dovessero uscire dai Consigli di Amministrazione ed entrare a far parte dei CONSIGLI DI INDIRIZZO E VIGILANZA delle attività degli Enti. Cioè le forze sociali tornavano a svolgere la funzione propria di controllo e vigilanza di come venivano spesi ed investiti i soldi dei lavoratori accantonati per le pensioni.

Proprio a garanzia di questo, la composizione dei CIV dovrebbe rispecchiare il grado di rappresentanza e di diffusione delle varie organizzazioni…

QUESTO, NELL’ERA DEL CENTRO DESTRA, SEMBRA NON ESSERE PIU’ VERO!!!

La Confederazione Unitaria di Base, che conta oltre 600.000 iscritti, ha una presenza tra i pensionati di oltre 160.000 iscritti certificati dall’INPS e dall’INPDAP, è presente nel CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro) in quanto Confederazione Maggiormente Rappresentativa a livello nazionale, è firmataria di numerosi Contratti nazionali e che fino ad oggi aveva una sua rappresentanza in seno ai CIV, oggi viene esclusa dal Ministro Maroni, probabilmente per far posto a rappresentanti di piccole o piccolissime o addirittura inesistenti Organizzazioni sindacali “fantasma” che però hanno il pregio di essere molto vicine all’area politica del Ministro e/o del centro destra tutto!!

UNO SCANDALOSO RITORNO AL PEGGIOR CLIENTELISMO DI ALTRE EPOCHE CONTRO CUI PROPRIO IL PARTITO DEL MINISTRO TUONA DA TEMPO!!!!

LA CUB CHIEDE TRASPARENZA NELLE NOMINE, LA FINE DI OGNI NOMINA CLIENTELARE, LA GARANZIA CHE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI LAVORATORI E PENSIONATI SIANO TUTELATI DIRETTAMENTE DA CHI LI RAPPRESENTA DAVVERO!

In allegato il comunicato stampa del 27 ottobre

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni