ANCHE AD ALESSANDRIA IL 12 OTTOBRE SBARCA IL CARROZZONE HOLLIWOODIANO

Alessandria -

I Comandi Provinciali VV.F. si trasformano in un set cinematografico dando all’opinione pubblica un’immagine irreale del CNVVF e del suo organico

Quando la propaganda mediatica sarà finita, i contingenti di automezzi e di pompieri impiegati per la fiction di Pisanu & co. rimarranno una grande utopia e a garanzia del soccorso tecnico urgente rimarranno sempre i soliti quattro gatti con automezzi obsoleti e in continua riparazione.

 

Il rapporto di lavoro è cambiato, i pompieri non vanno più solo a salvare le persone e\o le cose, ma li vogliono far giocare anche alla difesa civile e tutti quanti noi siamo parte integrante di questo gioco nuclear–batteriologico–chimico-radiologio.

 

In tutto questo gioco non vi sono certezze e soprattutto non vì è una adeguata remunerazione economica per la professionalità messa in gioco dalla manovalanza del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

 

Queste manifestazioni, perdonate esercitazioni vengono fatte attingendo dal personale fuori turno, in riposo senza neppur dar loro la certezza di essere poi pagati per il lavoro straordinario svolto, forse a recupero ore. Qualche collega ironicamente ha provato a chiedere al panettiere sotto casa se gli dava il pane e invece di pagarlo gli faceva recuperare le ore fatte, ma il panettiere con un linguaggio un po’ colorito gli ha detto che per mangiare ci vogliono i soldi altro che il recupero delle ore.

 

Questo comunicato e l’attività di questo sindacato è rispettosa sempre e comunque del lavoro e dall’impegno svolto dai vari colleghi che credono in questi progetti e si impegnano prestando la propria opera a gratis e/o di turno libero perdendo di vista il fatto che si sono resi complici inconsapevolmente della militarizzazione in atto. Invitiamo a riflettere sull’operazione mediatica d’immagine che si sta dando, dall’ultimo dirigente al primo capo dipartimento, in quanto viene fatta sulla nostra pelle e sul nostro lavoro, per qualcuno fare questa esercitazione è solo raggiungere un obiettivo e aggiungere punti al proprio incarico.

 

Certo i pompieri durante le emergenze sono sempre in grado di dare una risposta, di rientrare in servizio anche se hanno appena smontato dal turno diurno o notturno, ma questo non avviene tutti i santi giorni; questa carenza d’organico la paghiamo tutti quanti quando chiediamo le ferie o dobbiamo portare il figlio dal dentista; e purtroppo domani, quando tutto ritornerà alla normalità e la propaganda mediatica del governo sarà finita, i vigili del fuoco si troveranno ad affrontare i problemi quotidiani di sempre legati alla carenza degli organici.

 

Per tutto questo si ringrazia il ministro Pisanu il quale, da prode condottiero del Ministero dell'Interno e da rappresentante del governo, ha regalato a questo straordinario settore l'approvazione della legge 252 e successivamente quella dei decreti di attuazione militarizzando di fatto il Corpo nazionale.

 

Gli scopi della trasformazione del rapporto di lavoro dei Vigili del Fuoco sono essenzialmente due:

 

1) togliere i diritti sindacali e personali ai lavoratori;

 

2) affibbiargli competenza di difesa civile nonché l'intervento in caso di attacchi non convenzionali.

 

Dopo tanti anni dedicati a svolgere nel Paese un ruolo primario di Protezione Civile e soccorso tecnico urgente, la Difesa Civile ed i poteri forti dello Stato imbavagliano i Vigili del Fuoco.

 

E' dato certo che queste sceneggiate servono a ben poco visto che il soccorso tecnico urgente dei Vigili del Fuoco dipende dagli scenari che di volta in volta si presentano. Quando suona l'allarme la squadra parte con il bagaglio professionale di ogni operatore che valuterà sul posto il tipo di intervento da effettuare. Anche su questo il ministro Pisanu e tutti i Dirigenti locali, hanno saputo intervenire diligentemente; in alcune parti del Paese, affidando ai volontari il compito di gestire il soccorso tecnico urgente così da non garantire un soccorso omogeneo su tutto il territorio creando cittadini di serie A e di serie B nonostante le tasse non facciano queste distinzioni, speriamo se ne ricordino quando andranno a votare alla prossima tornata elettorale.

 

A questo punto sorge spontaneo chiedersi: CHI E’ IL TERRORISTA ?? CHI MISTIFICA LA REALTA’ O CHI DENUNCIA DA ANNI LA CARENZA PAUROSA DI ORGANICI PER ESSERE AL SERVIZIO DI TUTTI CHIEDENDO L’ASSUNZIONE DEI PRECARI ??

 

LA RdB/CUB P.I. settore VIGILI DEL FUOCO DI ALESSANDRIA ADERISCE ALLO SCIOPERO GENERALE CON MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA IL 21 OTTOBRE, CONTRO

 

LA MILITARIZZAZIONE DEI VIGILI DEL FUOCO

 

PER

 

SALARI EUROPEI – ORGANICI EUROPEI VIGILI DEL FUOCO COLONNA PORTANTE DELLA PROTEZIONE CIVILE ALLE DIRETTE DIPENDENZE DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI !

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni