ASL RM/B: OSPEDALE PERTINI E SERVIZI TERRITORIALI PRONTI ALLA MOBILITAZIONE E ALLO SCIOPERO

Roma -

Alle gravi carenze di personale del comparto (infermieri,tecnici, ass. sociali, op. socio sanitari, ecc), ormai diventate insostenibili da tempo, si aggiungono ora quelle del personale medico specialistico, per l’effetto perverso dell’azione del piano di rientro dal deficit della Regione Lazio e del perdurare del blocco delle assunzioni sancito a livello governativo.

-          Le attività della chirurgia ospedaliera risultano ridotte al minimo per la carenza di oltre 20 tra chirurghi e anestesisti e con liste di attesa che arrivano ormai ai due anni.

-          Pre-ospedalizzazioni bloccate e dirottate verso altri ospedali, day surgery inattivo, ambulatorio per visite e medicazioni chirurgiche al collasso per mancanza di personale.

-          Pronto soccorso privato della presenza dei chirurghi nelle ore diurne e medicine bloccate per l’impossibilità di trasferire i pazienti che necessitano di un intervento.

-          Infermieri ,tecnici e ausiliari, costretti ad aumenti insopportabili di carichi di lavoro e ad effettuare doppi turni con l’incremento dei rischi di infortunio per se e per i pazienti.

Per il territorio, già messo in ginocchio lo scorso anno con il trasferimento di 20 unità infermieristiche verso l’ospedale, è pronto un piano che sarà operativo a breve e che prevede il drastico ridimensionamento dei servizi territoriali come ambulatori, radiologie, medicina preventiva (vaccinazioni),ecc. che subiranno chiusure e accorpamenti e che ha  il chiaro intento di recuperare personale di tutte le figure professionali per le quali è già pronta la graduatoria per la mobilità.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni