Bari: il problema della sicurezza e dell'ambiente sui posti di lavoro

Bari -

Pubblichiamo la lettera inviata agli organi competenti in materia di sicurezza sul lavoro legge 626/94 e successive modifiche

 

 

Oggetto: Valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs 626/94

 

Numerose sono le sollecitazioni dei lavoratori che quest’organizzazione sindacale ha raccolto in questi ultimi giorni sulla situazione alquanto precaria degli ambienti di lavoro e della sicurezza dei lavoratori sui posti di lavoro.

Siamo costretti a denunciare alle autorità in indirizzo il comportamento abbastanza approssimato dell’amministrazione provinciale nei riguardi di tali problemi anche dopo che alcuni lavoratori hanno portato a conoscenza delle problematiche sorte in vari distaccamenti e in alcuni uffici del Comando, al Comandante Provinciale. (Vedi il distaccamento VVF Porto che è interessato da una vera e propria invasione di ratti, dal decadimento delle strutture portanti in vari punti dell’immobile, o della mancanza delle cassette mediche sui mezzi di soccorso marittimi, terrestri e aerei, o delle visite mediche per alcuni utilizzatori dei videoterminali).

Si desidera ricordare che l'importanza della qualità del Documento di Valutazione dei Rischi, intendendo per qualità sia l'accuratezza che la precisione nel fotografare la realtà aziendale e le sue modificazioni nel tempo, è parte determinante della sicurezza e della salute di tutti gli operatori e che il datore di lavoro ( in questo caso il Comandante Provinciale) e gli uffici di competenza devono vigilare e porre i miglioramenti necessari per un più vantaggioso controllo della salute dei lavoratori tutti.

Ricordiamo che la valutazione aveva dato un esito di rischio medio alto e che nulla è stato fatto per abbassare tale indicazione.

Vogliamo, con fermezza, sottolineare che il documento di valutazione dei rischi, elaborato a cura del datore di lavoro in base all'art. 4 comma 2 del D.Lgs 626/94, va considerato uno strumento operativo per il miglioramento della sicurezza e la salute dei lavoratori nel luogo di lavoro, come recita il sottotitolo del Decreto:

"Attuazione delle direttive 89/391CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE e 90/679/CEE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro".

Pertanto si chiede un immediato intervento delle autorità in indirizzo tendente a cogliere gli obiettivi che la nostra attuale dirigenza non riesce a raggiungere.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni