Basta con la precarietà !

Roma -

Pubblichiamo il comunicato dei precari/discontinui organizzati dell'Emilia Romagna

 

 

 

Le molte iniziative che hanno caratterizzato i primi mesi del 2005 sfociate poi nello sciopero del 28 giugno 2005, che ha visto precarie e precari (tempi determinati, co.co.co., CFL, interinali, LSU) protestare con RdB/CUB sotto il Ministero dell’Economia a Roma; hanno riportato l’attenzione sul problema drammatico della precarietà nella Pubblica Amministrazione.

Oggi sono 350.000 lavoratori i precari che garantiscono il funzionamento della Pubblica Amministrazione: un vero e proprio esercito di senza diritti che lavorano al servizio della collettività.

Nel solo Corpo Nazionale Vigili del Fuoco vi sono ben 13.000 vigili volontari - discontinui "precari" su una carenza d'organico permanente stimata sulle 15.000 unita' : paradossalmente fra di loro vi sono ancora idonei di Concorsi Nazionali da anni in attesa di risposte quali : 1) Graduatoria concorso per mestieri "184 posti"-bando 1998-(unita' restanti circa 1800 ) ; 2) Graduatoria naz.discontinui-bando2001-(unita' restanti circa 9.000 )!

Un fenomeno di tali proporzioni, determinatosi a causa del blocco delle assunzioni imposto dalle finanziarie degli ultimi anni e dall’immissione del “pacchetto Treu” nei contratti pubblici, deve essere affrontato con una mobilitazione generale e unitaria che abbia come obiettivo la stabilizzazione di tutto il precariato.

L’ormai prossima emanazione della Legge Finanziaria rischia di peggiorare ulteriormente la situazione ma allo stesso tempo può essere l’occasione, per un forte movimento di lotta, per imporre provvedimenti normativi che consentano l’uscita dalla precarietà.

La stabilizzazione del rapporto di lavoro del personale precario non comporta alcun sostanziale aggravio di spesa per le casse delle pubbliche amministrazioni, si tratta quindi di una questione di volontà politica che oggi manca sia al Governo nazionale che alle Istituzioni Locali.

Ora il Governo sta predisponendo provvedimenti parziali per l’assunzione di 7000 lavoratori a tempo determinato dei ministeri, agenzie e parastato: una goccia nel mare!

Lottiamo per ottenere l’assunzione per tutti e non per pochi!

 

Organizziamo e Partecipiamo

 

•allo SCIOPERO GENERALE e alla manifestazione nazionale del 21 OTTOBRE

 

•al PRESIDIO DEI PRECARI PUBBLICI, SOTTO LA PREFETTURA DI BOLOGNA GIOVEDÌ 13 OTTOBRE

CONCENTRAMENTO IN Pzza. NETTUNO ORE 15

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni