Biglietterie Tper: occupata la biglietteria di Via Marconi. Gli operatori rifiutano le logiche ricattatorie

Bologna -

Ieri sera le lavoratrici e lavoratori dell'appalto delle biglietterie Tper hanno deciso di occupare la biglietteria di Via Marconi per opporsi alle pretese ricattatorie dell’azienda subentrante.

La USB è al fianco degli operatori che protestano per la modalità e il comportamento dell’azienda: abbiamo la definitiva conferma di tutte le denunce e delle ragioni che hanno spinto le lavoratrici e lavoratori dell'appalto delle biglietterie Tper a protestare contro questo sistema degradante di appalti. Sottolineiamo che la Holacheck è una società che ha scalato il sistema di appalti del servizio di trasporto regionale, assumendo un ruolo dominante in questi servizi da Piacenza a Rimini, una società partecipata dalla stessa azienda trasporti di Modena (Seta) a sua partecipata dagli enti locali emiliani e dalla stessa Tper.

Una scelta di lotta necessaria considerando che mancano solo due giorni dalla data dell’inizio della nuova gestione del servizio: la USB denuncia che l'azienda scelta da Tper, la Holacheck srl, rifiuta la contrattazione per definire le condizioni di lavoro nel passaggio di appalto. L’azienda stessa con una comunicazione formale di questa mattina ha deciso di chiudere la porta ad ogni ipotesi di accordo.

 

USB Lavoro Privato

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni