Bologna... 16 gennaio in prefettura

Bologna -

Una numerosa e rumorosa partecipazione dei lavoratori delle Agenzie Fiscali (almeno 300 - di Entrate, Territorio e Dogane) ha contrassegnato l’assemblea che si è tenuta oggi di fronte alla Prefettura di Bologna.

I lavoratori sono scesi in piazza per protestare contro il mancato rinnovo del biennio contrattuale economico, scaduto il 31/12/2003, e contro il mancato aumento del buono pasto, fermo da ben 10 anni alla ridicola cifra di 4,65 €. Sottolineiamo inoltre come questa perversa logica dilatoria venga attuata per l’ennesima volta - e senza riguardi - verso lavoratori ai quali viene chiesto un sempre maggior aumento di ritmi e di carichi di lavoro, senza però riconoscere in tempi decenti anche il solo elementare diritto agli aumenti contrattuali.

Nonostante il diffuso stato di agitazione proclamato in moltissimi uffici delle Agenzie fiscali già dal 12 dicembre, perdura l’atteggiamento di sprezzante chiusura da parte dell’Aran e del Governo. La giornata di protesta odierna rappresenta quindi un’ulteriore passo verso l’inasprimento delle iniziative di lotta intraprese per il rinnovo del contratto e per un servizio pubblico efficiente.

Per RdB occorre ristabilire la dignità del lavoro, con la conquista dei diritti oggi negati e soprattutto, e questo è ragionamento che vale per tutto il mondo del lavoro, bisogna introdurre nuovamente la scala mobile per avere salari dignitosi.

RdB/CUB Pubblico Impiego. Fulvio Naglieri

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni