CFL: ANCORA UNA MANCIATA D'ASSUNZIONI

Roma -

Esaurite le richieste provenienti dal comparto sicurezza, la cifra disponibile per le assunzioni 2006, in deroga al blocco previsto anche per quest’anno dalla Finanziaria, ammonterebbe a poco più di 20 milioni di euro.
Circa 800/900 assunzioni da ripartire tra le varie Amministrazioni Pubbliche.
Assolutamente insufficienti a trasformare a tempo indeterminato tutti i CFL di INPS-INAIL ed INPDAP.
Si prospetta ancora una volta una manciata di autorizzazioni, corrispondente presumibilmente a circa 250 assunzioni complessive per gli Enti previdenziali. Questo, se passerà in via definitiva quanto contenuto nel D.L. 4/2006 rispetto alla priorità della trasformazione dei contratti di formazione e lavoro nell’utilizzo della deroga. Contrariamente, le autorizzazioni complessive per INPS-INAIL-INPDAP potrebbero essere inferiori alle 100 unità.
I ministeri vigilanti dovrebbero deliberare sul numero delle assunzioni possibili per il 2006 nella Pubblica Amministrazione entro la prima metà di marzo.
Se le notizie raccolte dalla RdB-CUB saranno confermate, ci troveremo ancora una volta di fronte ad un provvedimento parziale ed inaccettabile, che spaccherà ulteriormente il gruppo dei lavoratori CFL, lasciando una grande incertezza sui tempi della definitiva stabilizzazione del rapporto di lavoro.
Occorre una risposta forte, organizzata, con il necessario coordinamento della mobilitazione dei lavoratori interessati.
Per questi motivi la RdB-CUB indice una

ASSEMBLEA NAZIONALE DEI CFL
di INPS-INAIL-INPDAP
per l’intera giornata di giovedì 16 MARZO 2006
presso la DIREZIONE GENERALE INPS
Via Ciro il Grande 21, Roma

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni