CGIL-CISL-UIL-CSA-DICCAP HANNO AMMAZZATO LA RSU DEL COMUNE DI MILANO E CANCELLATO IL VOTO DEI LAVORATORI

Milano -

Comunicato unitario RdB CUB PI, SdB-SinCobas, SlaiCobas

Dal Luglio 2005, esattamente dal termine dell’Assemblea dei Lavoratori al Mazdapalace, i sindacati confederali il CSA ed il DICCAP impediscono alla RSU di funzionare:

  • hanno impedito alla Rsu di riunirsi per discutere l’andamento delle trattative;
  • ma soprattutto hanno impedito alla RSU di riunirsi per approvare il regolamento interno che ne garantirebbe il funzionamento costante trasparente e democratico. Il regolamento era pronto dal Luglio 2005, elaborato in bozza unitaria da rappresentanti di tutte le Organizzazioni Sindacali ;
  • in questo modo hanno permesso all’Amministrazione comunale di provare a delegittimare i delegati RSU presenti alle trattative;
  • si sono arrogati il diritto di sottoscrivere un accordo che contraddice il mandato ricevuto dai lavoratori al Mazdapalace.

 

Oggi primo Febbraio 2006, dopo sei mesi di richieste andate a vuoto, fatte dai delegati SdB/Sin.Cobas – RdB - Slai.Cobas di riunire la RSU, finalmente l’assemblea è stata convocata, ma la Uil non si è affatto presentata e Cgil-Cisl-Csa – Diccap non hanno garantito la presenza necessaria per poter approvare il Regolamento per il funzionamento democratico della RSU.

Preso atto che non c’era il numero legale, la Presidenza della plenaria RSU ha sciolto l’assemblea.

 

Adesso gli stessi che fanno morire il principale organismo democratico di rappresentanza dei lavoratori, si apprestano a convocare un Referendum sul cosidetto Contratto Decentrato, organizzato e gestito esclusivamente da loro stessi, quindi senza alcuna garanzia di consultazione democratica e trasparente.

 

A questa RSU va data dignità propria e autonomia delle scelte, parole sconosciute al Comune di Milano. Mentre una Rsu in ostaggio, asservita agli interessi dei soliti noti ci consegna ad uno scenario di regressione dei diritti, del salario, delle tutele, tanto caro al nostro datore di lavoro quanto disastroso per tutti i Lavoratori Comunali.

 

L’assassinio della RSU ed il Referendum attuato senza garanzie democratiche sono un’offesa alla dignità dei lavoratori.

 

Non accetteremo mai questa situazione. Noi continueremo a lottare perché la RSU sia realmente la Rappresentanza Unitaria che i Lavoratori democraticamente hanno eletto per l’affermazione e la difesa dei loro Diritti.

I delegati RSU del SdB-Sin.Cobas:

Acerbi Francesca – Anatra Francesco – Angelillo Lorenzo – Aurea Giovanni – Baldassi Margherita Barban Guerino – Barbato Antonio – Bogo Fulvio – Busso Massimo – Costantino Giorgio – Cucci Sergio Gambarin Maurizio – Lardinelli Tiziana – Manenti Angelo – Minutoli Pietro – Monga Arnaldo

Nastasi Giorgio – Passalacqua Nadia – Summa Vito – Santoni Giovanni – Saggese Mariangela – Zaninelli Vincenzo – Zolfo Gabriele .

I delegati RSU delle RDB :

Ascolese Vittorio- Cavallotti Daniela – Chiodaroli Massimo – Franco Domenico – Fraticelli Salvatore Fusari Ileana – Zucchet Danilo

I delegati RSU dello Slai Cobas:

Bettini Ivan – Cusimano Antonio – Michelino Michele

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni