Comunicato ai contribuenti. ANCORA UNA VOLTA SENZA CONTRATTO! ALTRO CHE LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE

Nazionale -

I dipendenti delle Agenzie Fiscali, travolti dall’effetto euro e da un’inflazione reale ben al di sopra di quella dichiarata sono da due anni senza contratto… un contratto che scadrà di nuovo a fine anno!

Lo scrivevamo due anni fa. Lo dobbiamo scrivere nuovamente ora. Paradossi di un sistema contrattuale che, dopo l’abolizione della scala mobile, ha affamato tutti i lavoratori dipendenti, che, strangolati dal carovita, hanno dovuto sempre rincorrere le emergenze salariali con chi, nel nostro caso lo Stato, speculava sulla possibilità o meno di arrivare alla fine del mese.

Un sistema contrattuale assurdo che non prevede mai il recupero dell’inflazione reale, e che quei quattro soldi, ce li fa avere con anni di ritardo.

Per questo oggi, come due anni fa, siamo qui, a protestare, a lottare…

 

Perché, nonostante siamo sempre meno, visto l’ormai più che decennale blocco delle assunzioni, nonostante ci sia una sempre più spinta precarizzazione, nonostante sul piano del diritto alla carriera nulla ci viene riconosciuto, ci viene comunque richiesta sempre maggiore “produzione” con un costante aumento dei carichi di lavoro che, privilegiando la quantità alla qualità, comporta un necessario decadimento del servizio pubblico che noi svolgiamo…

ma come si fa? come si fa a lavorare sereni e bene con stipendi sempre più insufficienti?  senza diritto alla carriera? con buoni pasto fermi al valore di 4,65 € dal 1996? con detrazioni salariali in caso di malattia? con la necessità di rincorrere numeri per accedere ad una quota di salario accessorio che ci mantenga in piedi?

Oggi siamo qui perché vogliamo subito un contratto… ma siamo qui perché non vogliamo più trovarci in questa situazione. Noi siamo qui per la nostra dignità e per la dignità del servizio pubblico che svolgiamo.

Siamo obbligati a questa lotta. Chiediamo la solidarietà dei nostri “utenti”. Vi chiediamo di scrivere ai giornali. Ma non per lamentarvi di noi. Per dire che questo governo smantella il fisco alla radice negando le tutele contrattuali minime a chi ci lavora.

dicembre 2005

I LAVORATORI DELLE AGENZIE FISCALI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni