CONCERTAZIONE NEGATIVA

Roma -

La negativa chiusura della "Concertazione" relativa alla rideterminazione dell’organico ai sensi dell’iniqua Legge Finanziaria 2005, aggiunge un ulteriore tassello al mosaico che l’Amministrazione sta tentando di comporre a discapito dei servizi resi ai cittadini e degli stessi lavoratori dell’INPS!.

Nel merito:

Dirigenza: l’Amministrazione ha mantenuto solo per la Dirigenza Generale gli stessi posti in organico (!).

Professionisti: la riduzione operata toglie ogni possibilità di allargare le competenze dell’INPS in materia di invalidità civile (medici) e spinge inevitabilmente all’esternalizzazione di tutte le altre competenze professionali (avvocati, statistici e tecnici). Emblematico il mantenimento del ruolo degli psicologi previsto e mai attivato (!)

Aree professionali A-B-C: il taglio operato analiticamente all’interno delle singole aree toglie spazio alle opportunità di sviluppo professionale (selezioni interne) per l’anno in corso; in particolare nell’area informatica viene certificato, con questa rideterminazione, in modo ingiustificato un apparente esubero del 30% del personale di tale profilo per favorire , in realtà, il già cospicuo ricorso ad appalti esterni (!).

Un tale piano viene normalmente attivato dalle aziende in procinto di essere liquidate! Altro che nuove assunzioni e stabilizzazioni dei lavoratori precari!

Altro che "nuova linfa"!

L’intero mosaico rivela un disegno complessivo che va nella direzione assolutamente opposta al rilancio e al consolidamento del ruolo sociale dell’Ente,e la recente vendita dei nostri ultimi "gioielli di famiglia" ne è prova evidente! !

I LAVORATORI DELL’INPS NON LO CONSENTIRANNO!

NOI NON LO CONSENTIREMO !

Si riconferma, in attesa di dettagliate iniziative a breve, lo stato di mobilitazione.

 RdB, Cgil, Cisl, Uil, Cisal

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni