Conclusa l'iniziativa a Milano di "Una firma contro il precariato"

Milano -

Comunicato RdB-Cub PI settore VVF coord.prov.le Milano

 

Conclusa felicemente un'altra raccolta di firme da parte dei vigili del fuoco Discontinui/Precari di Milano

al presidio di piazza San Babila si sono recati molti cittadini, esponenti di partiti polici, e professionisti che hanno dichiarato la loro solidarietà ed in alcuni casi la disponibilità a condividere la lotta dei precari.

La RdB-CUB continuerà insieme ai precari la lotta per l'assunzione tempo indeterminato.

Si allega il comunicato stampa del:

 

COORDINAMENTO VIGILI DEL FUOCO DISCONTINUI/PRECARI MILANO

vvfprecari.milano@libero.it

 

OGGETTO: UNA FIRMA CONTRO IL PRECARIATO NEI POMPIERI

 

Il coordinamento Vigili del Fuoco Discontinui/Precari Milano ringrazia tutta la popolazione che ha sostenuto la nostra iniziativa il 4 –5 – 6 Novembre in piazza San Babila a Milano.

 

L’iniziativa ha riscosso un grande successo infatti sono state raccolte più di 1.000 firme e distribuiti altrettanti volantini, nonostante il cattivo tempo che ci ha fatto rimandare la data del 06/11/05. Soprattutto siamo riusciti nel nostro intento di sensibilizzare migliaia di cittadini su questa problematica che li tocca molto da vicino.

 

Ringraziamo anche tutti i giornalisti che ci hanno aiutato a diffondere il nostro messaggio e si sono resi disponibili a farlo per le prossime iniziative.

Durante la giornata di Sabato 07 abbiamo incontrato alcuni esponenti politici che interessati alla problematica sono venuti al gazebo e si sono resi disponibili per eventuali iniziative.

Rinnoviamo l’invito e vi comunicheremo le prossime iniziative.

Questo è il nostro messaggio: Attualmente il comando di Milano può contare su circa 900 unità operative suddivise in 4 turni per l’arco delle 24 ore, questo significa che tolto il personale in ferie, malattia, riposo e temporaneamente trasferito in altri comandi rimangono poco più di 130/140 vigili per turno a garantire il servizio alla popolazione di Milano e Provincia che conta circa 4 milioni di cittadini e con attività produttive, anche a rischio, tra le più alte in Europa.

La media europea è calcolata in 1 pompiere ogni 1.000 abitanti quindi Milano sconta la carenza di alcune migliaia di unità per essere al passo con l’Europa!

Un’altra problematica nel comando di Milano è un turn-over pari al 70% del personale; ciò significa che ogni anno vigili che hanno acquisito esperienza professionale e del territorio vengono trasferiti in altri comandi e sostituiti con nuovi vigili appena assunti.

Questa è la soluzione rapida e dai costi contenuti : l’assunzione dei precari locali che già operano sul territorio aiutando a garantire il normale servizio di soccorso per periodi di 20 gg alla volta ed in attesa da anni di un contratto a tempo indeterminato.

Cordiali Saluti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni