Contact center Inps, i risultati del terzo incontro tra USB e Tridico

Nazionale -

Si è svolto oggi, 28 aprile 2021, il terzo incontro tra una delegazione di USB Lavoro Privato e Pubblico Impiego e il presidente dell’INPS Pasquale Tridico, per ricevere aggiornamenti sulla procedura di internalizzazione dei lavoratori del contact center Inps, come richiesto dalla nostra organizzazione sindacale.

Tridico ha confermato a tutti i presenti al tavolo la volontà di tutelare l’intero bacino occupazionale dei lavoratori del Contact center Inps, che risulteranno impiegati nella commessa Inps al gennaio 2021, ribadendo che la selezione del personale per un’azienda a partecipazione pubblica come Inps Servizi, non può che avvenire attraverso un bando pubblico (art 19 delgs 175/2016). La selezione avverrà per titoli e l’anzianità di servizio, ossia la valorizzazione delle competenze maturate, costituirà un criterio fortemente preferenziale, come previsto all’art.5 bis della legge n. 128 del 2/11/2019.

Motivo per il quale Tridico ha ribadito che le eventuali assunzioni poste in essere dalle aziende appaltatrici successivamente al gennaio 2021, non concorreranno al riconoscimento dell’anzianità di servizio. Viene inoltre portato a conoscenza delle parti sociali che già nel 2020 c’è stata un’estensione della commessa, resasi necessaria per sostenere l’aumento delle attività a causa del Covid, che ha comportato un costo maggiorato per l’Inps di circa 40 milioni di euro e la saturazione della capienza massima del bacino occupazionale. La graduatoria resterà comunque aperta consentendo ad Inps Servizi di accedervi, in caso di ampliamento dei servizi e/o nell’eventualità di nuovi fabbisogni di personale.

Nel pomeriggio, la commissione costituita da Inps per costruire il processo di transizione, presenterà lo statuto di Inps Servizi che verrà approvato nel mese di maggio, mese nel quale dovrebbe avvenire anche l’insediamento della nuova governance, che sarà composta da un cda e da un direttore generale. Sarà pertanto il nuovo cda a redigere il bando di concorso, che dovrebbe essere pronto a settembre. Il termine dell’intera procedura è stato confermato per il 1° gennaio 2022.

Ai lavoratori verrà inoltre garantita la continuità di applicazione del CCNL delle Telecomunicazioni e un’adeguata formazione che consentirà al personale di raggiungere più ampie competenze, in linea con la nuova figura di “funzionario telematico” definito nel progetto di reinternalizzazione.

USB, nel rilevare che molte delle richieste finora avanzate, volte alla piena salvaguardia occupazionale e alla trasparenza dell’intera procedura, sono oggetto di costante attenzione e in taluni casi di pieno accoglimento da parte della presidenza Inps, esprime soddisfazione nel constatare che la procedura stia registrando sostanziali avanzamenti, soprattutto nella direzione del mantenimento degli impegni assunti nei precedenti incontri.

Rispetto alla nostra richiesta di preservare anche l’ambito territoriale delle attività, USB ha invitato nuovamente la presidenza a valutare attentamente la possibilità di mettere a disposizione le sedi Inps parzialmente o non utilizzate, ubicate solitamente in posizioni centrali e pertanto facilmente raggiungibili anche con il trasporto pubblico.

L’incontro si è concluso con l’impegno di Tridico a riconvocare le organizzazioni sindacali dopo l’avvenuto insediamento della nuova governance previsto per maggio.

USB Lavoro Privato

Roma 28-4-2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati