Contratto... cominciano a cedere

Roma -

 

Comunicato unitario. Il 16 gennaio sta diventando sempre più una data “storica” per i lavoratori del comparto Agenzie Fiscali.

Anche questo 16 gennaio, tutto il territorio nazionale ha visto la massiccia protesta dei finanziari.

In tutta Italia, infatti, si sono tenute le manifestazioni  a sostegno della vertenza per il rinnovo del CCNL di comparto che, dalle notizie in nostro possesso, sono state assolutamente “visibili” per il numero di lavoratori che vi hanno partecipato.

Che grande risposta è stata fornita, oggi, all’arroganza di un Governo irresponsabile.

La manifestazione di Roma, davanti il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha visto la partecipazione anche dei Segretari Nazionali Finanze di CGIL, CISL, UIL, Salfi, RDB, FLP e Intesa che sono stati ricevuti dal vice Capo di Gabinetto, Gen. Mainolfi.

Il “portavoce” del Ministro ha ufficialmente comunicato che la questione relativa all’incremento dei buoni pasto è stata affrontata nel corso di un vertice di venerdì scorso e che sembra essere in via di positiva soluzione.

Viceversa non vi sono, all’attualità, “aperture” rispetto agli altri punti della vertenza che, invece, rivestono comunque carattere della massima importanza, quali: incremento contrattuale medio non inferiore a 116 euro, computo dell’indennità di agenzia  nel calcolo della liquidazione, rivisitazione dell’istituto relativo alla decurtazione del salario in caso di malattia inferiore ai 15 gg.

Per tale motivo,  non possiamo ritenere soddisfacente l’incontro.

Abbiamo, pertanto, deciso di mantenere lo stato di agitazione e la mobilitazione fino alla definizione della vertenza.

Tutte le nostre strutture territoriali dovranno proseguire unitariamente, fin da domani mattina, le iniziative messe in campo in queste ultime settimane con la stessa  tensione ideale, coscienti che è possibile, anche se non auspicabile, una loro intensificazione.

Roma, 16 gennaio 2006

CGIL FP - CISL FP - UIL PA - SALFI - RDB - FLP - INTESA


Avete comunicazioni sullo stato di agitazione che volete appaiano sul nostro sito? Inviatele all'indirizzo info@agenziefiscali.rdbcub.it oppure via fax al numero 06.233.200.763.

Scrivici : In posta elettronica oppure Attraverso la rete intranet

Per ricevere in posta elettronica documenti e comunicazioni : iscriviti alla Mailing List


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni