Croce rossa occupata dai dipendenti

Milano -

Protesta nella sede milanese: il contratto è scaduto da più di due anni

Continuano a erogare i servizi alla cittadinanza ma si dicono «ormai arrivati all´esasperazione» i dipendenti della Croce Rossa, secondo un comunicato firmato da Cgil, Cisl, Sinadi Cri e Rdb. Il malcontento della storica associazione di soccorso è dovuto al mancato rinnovo del contratto di lavoro scaduto da due anni e quattro mesi: «Il 60 per cento dei dipendenti è precario da oltre 10 anni, i dipendenti a tempo indeterminato non ricevono il salario corrispondente al loro livello, le carenze di organico impediscono le ferie». Ieri direzione e presidenza milanesi sono state occupate, il 26 ci sarà lo sciopero nazionale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni