Democrazia sindacale: la battaglia prosegue

Roma -

Su sollecitazione della RdB del Comune di Roma il gruppo di Rifondazione Comunista attraverso la consigliera Adriana Spera ha inoltrato ieri 18 Luglio una interrogazione al Sindaco e all'Assessore al Personale per verificare le azioni concrete che essi intendono mettere in atto riguardo all'O.d.g. votato dal Consiglio Comunale di Roma lo scorso 20 Giugno che impegna il Sindaco e la Giunta a garantire il diritto all'informazione ad ogni RSU e il diritto alla trattativa ad almeno un rappresentante per ogni organizzazione sindacale che ha eletto RSU.

Nella stessa interrogazione è stato chiesto anche quali comportamenti intendano adottare in futuro per evitare l'uso della forza pubblica nella risoluzione delle vertenze a carattere sindacale.

RdB si è attivata con tutte le forze politiche per sollecitare analoghe interrogazioni e nei prossimi giorni coinvolgerà in analoghe iniziative tutti i Presidenti dei Municipi cittadini.

Riportiamo di seguito il testo dell'interrogazione.

---------------------------------------

INTERROGAZIONE URGENTE

La sottoscritta consigliera comunale Adriana Spera, gruppo Partito della Rifondazione Comunista,

INTERROGA IL SINDACO

con richiesta di urgente risposta scritta

PREMESSO CHE

· in data 20 Giugno 2005 il Consiglio Comunale – a maggioranza – ha votato un ordine del giorno con il quale si impegnava la Giunta e il Sindaco a "garantire la più ampia democrazia sindacale, prevedendo una composizione della delegazione trattante RSU che includa tutte le liste che hanno un/a rappresentante eletto/a e assicurando l’esercizio del diritto all’informazione, tramite una puntuale trasmissione di tutti i documenti riguardanti gli argomenti oggetto di trattativa a tutti i rappresentanti RSU […] attraverso le liste elettorali di appartenenza";

· lo scorso 7 Luglio 2005 ho ricevuto un comunicato stampa dell’organizzazione sindacale RdB/CUB del Comune di Roma nella quale era evidenziato che l’Ufficio di Direzione del Personale – nel corso di un incontro di delegazione trattante relativo al contratto decentrato dei dipendenti comunali – aveva richiesto l’assistenza dei Vigili Urbani per far sgombrare il locale riunioni dalla presenza di un RSU eletto nella stessa lista RdB/CUB;

· verificato inoltre il referto dei Vigili Urbani (Nucleo Arce Capitolina) da cui risulta che l’intervento è stato richiesto proprio dalla Direzione del Personale;

· valutato che oltre a rappresentare una ingiusta e scorretta limitazione delle prerogative sindacali nei confronti dei rappresentanti eletti dai lavoratori e dalle lavoratrici del Comune di Roma tale comportamento si pone in palese contrasto con le indicazioni del Consiglio Comunale;

· ritenuto inoltre che il Regolamento delle RSU, approvato nel 2002, conserva evidentemente efficacia soltanto nei confronti della RSU decaduta lo scorso Novembre 2004 (a seguito della nuova consultazioneelettorale) e che ad ogginon risulta che la nuova RSU eletta abbia emanato un nuovo regolamento o abbia confermato la validità del precedente;

·   visto l’Accordo Collettivo Nazionale Quadro del 7 agosto 1998, che attribuisce la titolarità del diritto alla contrattazione, all’informazione ed a tutte le altre prerogative sindacali al singolo eletto RSU poiché "Le RSU subentrano alle RSA o alle analoghe strutture sindacali esistenti comunque denominate ed ai loro dirigenti nella titolarità dei diritti sindacali e dei poteri riguardanti l'esercizio delle competenze contrattuali ad esse spettanti" (cfr. art. 5, comma 1 dell’Accordo Quadro) e che "nella contrattazione collettiva integrativa, i poteri e le competenze contrattuali vengono esercitati dalle RSU e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria firmatarie del relativo CCNL. di comparto. (art. 5, comma 3)";

TUTTO CIO’ PREMESSO

SI INTERROGA IL SINDACO E L’ASSESSORE COMPETENTE

Per conoscere:

· quali atti concreti intendano emanare per dare attuazione al deliberato del Consiglio di cui all’Ordine del Giorno approvato in data 20 Giugno e richiamato nelle premesse;

- quali comportamenti intendano assumere in futuro rispetto alla partecipazione ai tavoli di trattativa delle sigle sindacali che hanno eletto RSU e che non sono rappresentative nel comparto;

· quali ulteriori iniziative intendano adottare in futuro per evitare il ricorso all’assistenza della forza pubblica nella risoluzione di vertenze a carattere sindacale.

Roma, 18 Luglio 2005

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni