Direzione Regionale VVF Marche: Una scatola vuota?

Ancona -

Le recenti vicende e i recenti contatti tra la Direzione Interregionale e le forze sindacali, sembrano mostrare una dirigenza stanca e svogliata

Una sorta di ufficio che “c’è-e-non-c’è”(e quando non c’è costa, allo stato, alla stessa maniera di quando c’è).

 

I corsi di specializzazione o quelli di aggiornamento, sono importanti per il lavoro del Vigile del Fuoco ma, un corso per diventare Caposquadra, viene molto prima, è molto più importante (cambia anche la vita a volte) sia per chi intende partecipare sia per chi … lo dovrebbe gestire.

 

Il corso attualmente in fase di svolgimento, non è stato un “terremoto improvviso”, non è stata una cosa che “non si sapeva”.

 

Che cosa dobbiamo rispondere a quei colleghi che, 10 giorni prima, hanno visto vigili partecipare a un corso al polo di Senigallia e 10 giorni dopo, sono stati allontanati dal polo stesso?

 

Una “Totale carenza di risorse umane” (questa è stata la motivazione adottata dalla dirigenza) impedirebbe lo svolgimento DI QUALSIASI attività;

 

una totale carenza, darebbe seguito a eventi, manifestazioni e documenti miranti a denunciare e rimuovere tale stato di fatto.

 

E’ stato denunciato e scritto nulla a chi di dovere?

 

Invece una “parziale” carenza di risorse, comporterebbe una “razionalizzazione” delle risorse stesse;

 

una parziale disponibilità di risorse, consiglierebbe un migliore impiego di forze costringendo a fare certe cose che “vengono prima di altre”; o no?

 

Il buon padre di famiglia, che fa?

 

Un’altra cosa che spiace (e quindi rende l’animo ostile) è stata la mancanza di attenzioni verso i colleghi che, in prima persona, avrebbero dovuto sobbarcarsi le lacune inerenti il polo didattico regionale.

 

Il Giovedì è stato comunicato che dovevano iniziare il corso e nulla è stato detto circa il perché dovevano andare dove sono andati, non è stato detto (sempre il giovedì) che comunque potevano avvalersi di “risorse non umane” per partecipare al corso (parlo dei mezzi di trasporto).

 

Tutte queste cose, contribuiscono a formarsi un opinione e una buona reputazione si “rovina” in un attimo mentre una cattiva fama necessita di molto tempo per essere cambiata.

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni