Emergenza estiva "adotta un pompiere"

Roma -

Comunicato Stampa RdB-Cub settore Vigili del Fuoco

 

 

 

 

Tutti ricorderanno il flop dell'estate scorsa, quando in maniera ipocrita e strumentale i dirigenti del corpo nazionale dei vigili del fuoco e i loro lacchè hanno aperto le proprie sedi istituzionali presenti sul territorio agli anziani, inscenando l’opportunità per i “nonnini” di trascorrere l’estate presso le sedi vvf d’Italia in quanto dotate di confort, quali aria condizionata, televisione, buona compagnia, ecc.

In tantissime città nel 2004 abbiamo assistito alla deportazione dalle case di riposo di questi "nonnini" arzilli per portarli presso le nostre strutture per poter dire che l’iniziativa era riuscita.

Tutte le “buone e nobili intenzioni” dell’anno scorso sembra siano svanite. Ebbene sì, a distanza di un anno le politiche sociali locali e nazionali, la pubblica sensibilità si sono attivate e qualcosa è stato fatto.

Quest'anno però sono i pompieri che chiedono aiuto ai nonnini, alle strutture sociali, al capo dipartimento della Protezione Civile Dott. Bertolaso.

Le strutture vf sono prive di condizionatori nei locali dormitori, sono privi di condizionatori nei locali mensa, presso le sedi distaccate siamo costretti a confezionarci un pasto con solo 3,06 €. siamo soli ... si la cronica e drammatica carenza di personale in cui versa il corpo nazionale vede partenze sguarnite, partenze sotto i minimi per legge.

Pertanto, lanciamo un appello tutte le strutture sociali perchè adottino un pompiere, perchè ci aiutino ad avere una pasto dignitoso e sufficiente, sedi idonee, perchè non ci lascino soli.

Il 1 luglio c’è stato lo sciopero nazionale indetto unitariamente dalle OO.SS. rdb/cub – cgil – uil – dirstat – csa, per chiedere il ritiro del decreto attuativo legge 252/04, per riaprire la discussione sul tavolo politico, in quanto, la proposta presentata dall’Amministrazione, oltre a non garantire la funzionalità del servizio, non migliora nemmeno le attuali condizioni lavorative di tutto il personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Anche a questa iniziativa il personale ha risposto in maniera massiccia garantendo comunque il servizio di soccorso tecnico urgente alla popolazione.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni