Firmato accordo mobilità CAM di Salerno

Salerno -

LE RDB-CUB CONTESTANO L’ASSENZA DI CRITERI

In data 30/11/2005 si è tenuto presso la Direzione Regionale per la Campania in Napoli, un incontro sindacale tra le OO.SS. Regionali e la Dirigenza, per affrontare e risolvere il problema della mobilità volontaria in uscita dal Centro di Assistenza Multicanale di Salerno. Pur giudicando buono l’impianto dell’accordo regionale, specialmente per la parte ove si prevede una soglia di uscita minima pari al 5% annuo del personale per gli anni futuri, le RdB-CUB non hanno ritenuto opportuno sottoscrivere il predetto accordo, rilevando la mancata formulazione di criteri preventivi da applicare al personale in uscita. Pur essendo presente nell’accordo (che si allega) una clausola che prevede l’elaborazione di criteri per la quota eccedente il 10% del personale in uscita in questa prima fase, le RdB-CUB hanno rilevato la mancanza di regole certe valide per tutti, alla luce dell’evidente anomalia organizzativa che contraddistingue la struttura salernitana. In virtù di questa anomalia le RdB-CUB avevano richiesto in sede di discussione regionale, l’applicazione di criteri equi e trasparenti al fine di non ingenerare equivoci tra il personale interessato a mobilitarsi.

Salerno, 03/12/2005

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni