I "panni sporchi" non si lavano in famiglia

Roma -

La RdB-CUB denuncia l’ennesima “svista” di chi gestisce il comando di Roma.

 

 

Dopo il collaudo dei cinturoni, la segnalazione del castello di manovra pericolante della sede di Civitavecchia,la cattiva gestione della mensa di servizio. Dopo diverse lamentele da parte dei lavoratori e un rapido sondaggio in alcune sedi, si è scoperto che il servizio lavanderia, che l’amministrazione dovrebbe garantire, è un “lusso” per molti ma non per tutti.

E’ sconcertante aver appreso che molti lavoratori, per sopperire alla cattiva gestione del servizio, lavano gli abiti da lavoro e i D.P.I. sporchi e potenzialmente contaminati di sostanze pericolose per la salute di tutta la famiglia, in casa propria. Questo è per loro è l’unico modo per averli puliti per il turno successivo.

Il caso limite è quello della sede di Civitavecchia, dove i lavoratori ci hanno segnalato che il servizio lavanderia è latitante da due anni. Qui il responsabile della sede non si è preoccupato di sanare un disservizio che si protrae da troppo tempo, provocando disagio al personale.

Questa O.S. è più volte intervenuta sul problema con segnalazioni di disservizi, da parte della ditta, già al precedente dirigente provinciale. Pensavamo che la situazione fosse migliorata ma, dopo ciò che abbiamo appreso, non possiamo che chiedere un immediato ripristino del servizio lavanderia in tutte le sedi di servizio, invitando l’amministrazione a vigilare costantemente sull’efficienza e la regolarità dello stesso.

Anche questo episodio dimostra che l’amministrazione è più interessata ad appoggiare operazioni propagandistiche di facciata, proposte dagli alti vertici, che ad occuparsi dei veri problemi che si vivono quotidianamente nelle sedi di servizio.

Per questo invitiamo i lavoratori a segnalarci ogni inadempienza da parte del comando, così da ricordargli i servizi essenziali che deve garantire.

Non accettiamo passivamente le “distrazioni” dell’amministrazione

Salari , diritti, dignità.

Stai dalla parte di chi non scende a compromessi….

Sostieni la RdB-CUB!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni