Incontro con l'assessore Di Stefano

Roma -

GRAZIE A TUTTI I LAVORATORI REGIONALI, CHE HANNO PARTECIPATO NUMEROSI ALL’ASSEMBLEA DEL 16 DICEMBRE U.S. E CHE ADERISCONO AL NOSTRO SINDACATO, STIAMO ACQUISTANDO SEMPRE MAGGIORE FORZA E RAPPRESENTATIVITA’ PER PORTARE LA VOCE DI TUTTI I DIPENDENTI ALL’AMMINISTRAZIONE.

L’ASSESSORE AL PERSONALE ON. MARCO DI STEFANO IL 10 GENNAIO, IN RISPOSTA ALLA NOSTRA RICHIESTA, HA INCONTRATO UNA DELEGAZIONE SINDACALE DELLE RdB PER ASCOLTARCI SULLE LINEE DI INDIRIZZO RIGUARDANTI LA GESTIONE DEL PERSONALE ALLA LUCE DEI RECENTI CAMBIAMENTI POLITICI E AMMINISTRATIVI.

IL NOSTRO SINDACATO, CON LA CHIAREZZA, LA LEALTA’ E LA COERENZA CHE LO CARATTERIZZANO, HA ESPOSTO ALL’ASSESSORE LE PROBLEMATICHE PRINCIPALI CHE RIGUARDANO TUTTI I DIPENDENTI REGIONALI, SCATURITE ANCHE DALL’ASSEMBLEA DEL 16 DICEMBRE U.S.:

  • ristabilire regole chiare e trasparenti nella strutturazione di progressioni economiche o di carriera basate sul principio dell’automatismo, fondato sulla preminenza dell’anzianità nella categoria, dell’anzianità di servizio e del titolo di studio;
  • stabilire un principio di rotazione tra tutti i dirigenti;
  • intraprendere interventi organici per la tutela della salute e dell’ambiente di lavoro, in particolare sulla questione dell’amianto;
  • assicurare a tutti i dipendenti regionali una sede di servizio consona alle esigenze di lavoro. Pertanto respinge il metodo autoritario utilizzato per i trasferimenti al "Tintoretto" e chiede l’immediato ritiro della nota con cui è stato disposto il predetto trasferimento;
  • utilizzare fino ad esaurimento le graduatorie del concorso bandito nel 1998;
  • avviare un percorso di ricognizione e successiva stabilizzazione del personale precario una volta sanate tutte le ingiustizie patite dal personale di ruolo;
  • riassorbire il personale trasferito presso gli Enti Locali contro la propria volontà per effetto del decentramento amministrativo;
  • aprire i tavoli negoziali a tutte le Organizzazioni Sindacali presenti in Regione.

ABBIAMO PRESO ATTO DELLA DISPONIBILITA’ DELL’ASSESSORE A DARE ASCOLTO SEMPRE CON ATTENZIONE E SENSO DEMOCRATICO A TUTTE LE ISTANZE DA NOI ESPOSTE.

AUSPICHIAMO COMUNQUE UNA SEMPRE MAGGIORE TRASPARENZA NELLA GESTIONE DEL PERSONALE DI QUESTA REGIONE IN COERENZA CON LA POLITICA DI CAMBIAMENTO CON CUI LA NUOVA GIUNTA SI PROPONE.

RESTERERMO IN OGNI CASO SEMPRE VIGILI E CI BATTEREMO AFFINCHE’ VENGANO RISPETTATI I DIRITTI DI CIASCUN LAVORATORE.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni