INCONTRO MINISTRO IN(F)TERNO E OO.SS. DEI VV.F.

SPENDING REVIEW O INVESTING REVIEW?

INCONTRO MINISTRO IN(F)TERNO E OO.SS. DEI VV.F.

EVVIVA IL COMPARTO (IN)SICUREZZA…SI TAGLIA!

(ma qualcuno non aveva promesso che era l’eldorado ???...)

 

 

Lavoratori,

l’incontro di ieri sera aveva già un epilogo segnato.. tagli e poi tagli lineari!

 

Il Ministro nonché Prefetto: “…dobbiamo economizzare le risorse e tagliare i Dipartimento che passano da 5 a 3 … dobbiamo ottimizzare le sedi tagliando i rami secchi (Distaccamenti VVF a rischio)… dobbiamo ottimizzare le risorse (soldi ai Comandi) vedendo insieme cosa deve essere tagliato e cosa no…. se dipendesse da me darei tutto ai VVF ma  è da cittadina che parlo e non da Ministro, non ci sono soldi e quindi ci vuole un atto di coscienza e responsabilità.


Il CNVVF non sarà toccato (?) perchè importante ma dobbiamo modificare il termine e non l'utilità di alcune sedi che non saranno più Comandi prov.li (17 in tutto) ma dobbiamo garantire al cittadino la prontezza e i tempi rapidi di sempre.


INTERVENTO USB VIGILI DEL FUOCO: “comprendiamo la crisi ma non la vogliamo subire, e non la tolleriamo in termine di ricatto, non vogliamo pagare un debito che non abbiamo protratto. I rami secchi di cui lei parla sono delle sedi di servizio VVF da non confondere con altri Corpi dello Stato in quanto se sono assenti i presidi di Polizia si possono sostituire con quelli dei CC (es. fatto in linea con l'armonizzazione) ma quando mancano i VVF il cittadino non è tutelato.

 

Le sedi VVF erano legate ad un protocollo detto “Italia in 20'” dove si cercava di mantenere il rapporto VF/Cittadino 1:1000 e questo senza calcolare il mutamento morfologico degli ultimi anni.

 

Infine visto che è al cittadino al quale ci si rivolge (come intento del Ministro) basti pensare che parlare di VVF dentro un Ministero con il portafoglio è letale per la salvaguardia del Paese in quanto non si può ragionare in termini di budget già nell'ordinario si figuri nella calamità (es. tassa sulle disgrazie che è una conseguenza della mancanza di soldi che dobbiamo reperire al momento) quindi dobbiamo lavorare per l'uscita dei VVF dal Ministero dell'Interno e l'eliminazione della dicotomia tra PC e VVF ponendo così il CNVVF libero di operare per il paese a sostegno dei cittadini... in ultimo noi, CNVVF, siamo creditori nei confronti dello Stato di oltre 30 milioni di euro che rivogliamo. “

 

Le altre OO.SS. presenti, oltre ad averci cacciato colpevolmente in questo “cul de sac”, si sono limitate chi a non dire nulla, chi a balbettare in politichese, chi si è fatto solo immortalare nelle foto con il Ministro!


Conclusioni Ministro: “invierò in settimana una nota ed attendo i vostri suggerimenti....

 

Ricordiamo a tutti lavoratori che se i Vigili del Fuoco stanno subendo questi tagli bisogna ringraziare i sindacati di stato che oggi fanno finta di essere indignati all’occhio dei lavoratori per non perdere consensi; mentre nei fatti sono i sostenitori del Governo dei tecnici dei bancari ma soprattutto dei partiti politici e prima ancora di tutti quei Governi che hanno voluto i tagli lineari!

 

CONCLUSIONI E SUGGERIMENTI DI USB VIGILI DEL FUOCO

ADESIONE SCIOPERO GENERALE 22 GIUGNO

PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI A ROMA E MILANO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni