LA RdB/ CUB DENUNCIA: DOPO SEI ANNI DI LAVORI E MILIONI DI EURO SPESI ANCORA CHIUSE DUE CAMERE OPERATORIE DEL S.SPIRITO

Roma -

In una partecipata conferenza stampa presso la sala Spezieria dell’Ospedale S.Spirito la RdB/CUB della ASL RME ha presentato il libro bianco sul Blocco Operatorio del S. Spirito, dal titolo "L’INTERESSE POLITICO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SANITA’ PUBBLICA – LA STORIA INFINITA", per denunciare un caso di mala gestione sanitaria che ha visto l’apertura, la chiusura, la ristrutturazione e poi la demolizione di due delle quattro camere operatorie del Blocco operatorio dell’Ospedale, tuttora inagibili.
Alla conferenza stampa hanno partecipato la Consigliera regionale del PRC Anna Pizzo, che sulla questione ha già presentato una interrogazione regionale, e Bruno De Vita Segretario Nazionale dell’ADUSBEF in rappresentanza della cittadinanza vittima dell’inefficienza del sistema sanitario.
Il libro bianco, sostenuto da una documentazione di oltre cinquecento pagine, racconta di decine di milioni di euro spesi, delle lunghe liste di attesa, dell’enorme disagio degli operatori, dello spostamento dei finanziamenti regionali pubblici sulle strutture private su cui l’utenza è stata dirottata durante la chiusura delle camere operatorie, della sciatteria amministrativa della struttura sanitaria.
"Dopo i lavori del Giubileo – dichiara Pasqualino Fabi della RdB - almeno altre tre ristrutturazioni delle camere operatorie sono state affidate alle ditte che effettuano le manutenzioni per la ASL, impegnando ingenti risorse economiche, ma le camere operatorie ancora sono chiuse. Nel corso di questi anni i Presidenti Regionali delle due coalizioni hanno di volta in volta inaugurato camere operatorie "fantasma".
"RdB è un sindacato che sta coniugando i diritti dei lavoratori con quelli dei cittadini – ha dichiarato Nazareno Festuccia della Direzione Nazionale RdB-CUB – Il problema del diritto alla salute è comune ad entrambi, ed unica deve essere la soluzione, con dei correttivi forti alla mercantilizzazione della salute in atto da tempo".
La RdB trasmetterà il libro bianco al Presidente della Regione Lazio Marrazzo e all’Assessore Battaglia, alla Corte dei Conti, all’Authority sui lavori pubblici per gli eventuali rilievi sia di carattere amministrativo che giudiziario.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni