L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE SCHERZA SULLA TUTELA DELLA SALUTE E SULL'INTEGRITA' PSICO FISICA DEI LAVORATORI!

Bologna -

In questi giorni l’amministrazione comunale ha dimostrato di non avere molto a cuore la salute dei propri dipendenti, non rispettando quello che è un obbligo di legge e un principio costituzionale, ovvero la garanzia

dell’adeguata tutela della salute e dell’integrità psico-fisica dei lavoratori.

Giustamente sono state chiuse le scuole per il controllo degli edifici ma vorremmo conoscere la certificazione dei risultati dei sopralluoghi.!

 

Chiediamo con forza che vengano controllate tempestivamente tutte le strutture comunali poiché questo è un DOVERE di chi deve garantire la salute e l’integrità psico-fisica dei lavoratori!!!

 

Abbiamo già denunciato la latitanza del Dirigente Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione del Comune di Bologna, latitanza che si fa sempre più grave al trascorrere dei giorni. E’ di ieri (03/06/2012) la notizia di una nuova forte scossa con epicentro nella provincia di Modena. Nessuno è in grado di dire quante altre scosse, anche di forte intensità, possano verosimilmente manifestarsi.

 

Oggi abbiamo però un’unica certezza: dobbiamo puntare tutto sulla prevenzione. L’esperienza concreta ci parla di operai morti sotto a capannoni mal edificati che, per la paura di perdere il lavoro, sono tornati a svolgere la propria attività produttiva anche dopo la prima forte scossa che aveva danneggiato il proprio luogo di lavoro. In questi giorni i Vigili del Fuoco dell’USB hanno fortemente denunciato le responsabilità di chi, padroni in testa, aveva permesso che ciò avvenisse, dichiarando quelle morti non morti sul lavoro ma omicidi sul lavoro.

 

Da parte dell’Amministrazione del Comune di Bologna riscontriamo un comportamento poco rispettoso della tutela dei dipendenti: riceviamo segnalazioni da parte di lavoratori di edifici comunali danneggiati, di crepe sui muri ed altri segni indicanti possibili cedimenti strutturali (si veda ad esempio la struttura di via dell’Industria dove lavoratori impiegati al centro stampa sono stati spostati da un luogo ritenuto inagibile ad un altro all’interno dello stesso stabile), ma ad oggi non vi sono stati controlli su tutte le strutture.

 

Riteniamo grave che non siano ancora arrivate indicazioni sul comportamento da tenere in caso di altre scosse, in considerazione del continuo stato di emergenza, da parte di chi ha la responsabilità di assicurare la Protezione e la Prevenzione in questo Ente.

 

A causa di questa impreparazione nella gestione dell’evento critico, la scorsa settimana, al verificarsi del terremoto, i dipendenti hanno agito come meglio credevano, adottando comportamenti non sempre corretti. Questo atteggiamento è per noi l’ennesima prova( Liber Paradisus e Enzo Ferrari insegnano!),dell’insufficiente attenzione alla salute dei lavoratori!

 

All’assenza dell’amministrazione, martedì 29 maggio a seguito della prima scossa di terremoto, ha però risposto con “ intelligenza e professionalità” tutto il personale dei servizi educativi e scolastici, come elogiato dall’Assessore Pillati alla quale chiediamo perché voglia fare a meno di questo personale così qualificato, cedendolo alle ASP.

 

Nel Comune di Bologna da anni denunciamo la mancata elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (R.L.S) che non avviene da 14 anni e sollecitiamo la loro elezione diretta da parte dei lavoratori!

 

Oggi non solo è a rischio il posto di lavoro, ma anche e soprattutto la salute dei lavoratori!

 

Ricordiamo che USB ha predisposto uno specifico conto corrente bancario, attraverso il quale raccogliere fondi destinati ad aiuti diretti alla popolazione e alle famiglie dei lavoratori deceduti a seguito del terremoto mentre erano a lavoro, ed invita tutti i lavoratori e le lavoratrici a sottoscrivere ed a far sentire comunque la propria solidarietà. Questo il conto:

BANCA UGF IBAN: IT36 X031 2702 4090 0001 2345 678 - FEDERAZIONE USB EMILIA ROMAGNA - CAUSALE: PRO TERREMOTO

 

USB Comune di Bologna – Pzza Maggiore 6, 40121 Bologna Tel 0512194215 - Fax 051219527 www.usb.it – usbrsu@comune.bologna

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni