L'Associazione "Donna e Fuoco" allo Sciopero Generale del 12 marzo

Roma -

Per sostenere il diritto al posto di lavoro per tutti i precari !!

 

 

L’Associazione delle donne vigili del fuoco discontinui oggi è scesa in piazza insieme alle OO.SS. della Rdb-CUB del pubblico impiego e privato per rappresentare a nome di tutti i lavoratori precari dei vigili del fuoco la rivendicazione per il diritto al posto di lavoro permanente e naturalmente per il rispetto della legge delle Pari Opportunità nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, poiché nell’organico del Corpo Nazionale, attualmente ci sono circa una ventina di donne vigili del fuoco permanenti su 26mila uomini vigili del fuoco permanenti, di cui due operative a Roma (un centocinquanta circa di donne discontinui su 25mila uomini discontinui).

L’Associazione “Donna e Fuoco” è solidale a questa iniziativa dello sciopero con tutti i lavoratori precari della Pubblica Amministrazione e continuerà a battersi con loro, affinché il Governo non provveda ad emanare un decreto legge o una qualsiasi altra iniziativa legislativa che possa determinare la possibilità di assunzione per tutto il personale precario del Pubblico Impiego, con contratti di lavoro stabili a tempo indeterminato per poter vivere una vita dignitosa!

“Donna e Fuoco”

Associazione delle donne vigili del fuoco discontinui

Coordinatrice Paola Recchia

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni