L'inps avvia le procedure per il pagamento della cig in deroga per gli ex_lsu

Nazionale -

In allegato e in anteprima il messaggio con cui l'inps centrale ha istituito le sedi polo per la raccolta della documentazione e il pagamento della cassa in deroga agli ex-lsu.

 

 Protocollo: 2012/0005/011558INPS.HERMES.09/07/2012.0011558

Tipo Messaggio

Standard

Classificazione

Varie...

Mittente

0005___/D.C. Prestazioni a sostegno del reddito

Ufficio

Direzione

Messaggio N. 011558 del 09/07/2012 18.49.24 Destinatari

ALL



Oggetto: Settore Appalti di pulizie nelle scuole – Verbale di Accordo in Sede
Governativa del 19 aprile 2012- Istruzioni operative.

Testo



Direzione centrale prestazioni a sostegno del reddito



Direzione centrale sistemi informativi e tecnologici





OGGETTO: Settore Appalti di pulizie nelle scuole – Verbale di Accordo in Sede
Governativa del 19 aprile 2012- Istruzioni operative.



Il presente messaggio fa seguito al messaggio n. 10920 del 28 giugno 2012 nel
quale sono state date le prime istruzioni al fine di affrontare la situazione
occupazionale relativa al settore degli appalti di pulizia nelle scuole di cui
al verbale di accordo in sede governativa siglato, in data 19/4/2012, tra il
Ministero del lavoro e delle politiche sociali, le OO.SS. e le Associazioni
datoriali del settore.



L’intesa prevede di ricorrere alla Cassa Integrazione in deroga per un
periodo di otto mesi, decorrente dal 1/5/2012 al 31/12/2012, per 11703
lavoratori dipendenti dalle aziende del settore, secondo le modalità indicate
nel sopracitato messaggio n. 10920.



La novità, rispetto alla medesima tipologia di intervento autorizzato
nell’anno 2011, riguarda principalmente le modalità del finanziamento. La
copertura finanziaria, per l’anno 2011, è stata a totale carico statale,
mentre per l’anno 2012, l’accordo in sede governativa siglato in data
19/4/2012 prevede, in linea generale, la compartecipazione finanziaria, delle
Regioni che lo hanno sottoscritto, nella misura del 40%, come previsto
dall’accordo Conferenza Stato – Regioni del 20/4/2011.



Nelle more dell’emanazione del decreto interministeriale di autorizzazione,
al fine di provvedere alle eventuali anticipazioni richieste dalle aziende, il
Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha fornito l’elenco degli
11.703 lavoratori, dipendenti dalle 47 aziende indicate nel richiamato verbale
di accordo.



Con il presente messaggio, al fine di garantire l’omogeneità di gestione dei
flussi di pagamento nei territori regionali e il necessario coordinamento delle
attività, le Direzioni regionali interessate hanno individuato le strutture
territoriali Sedi POLO, competenti alla gestione amministrativa del flusso
delle domande relative alla liquidazione delle prestazioni di CIG in deroga per
il settore indicato in oggetto:





- regione CALABRIA: POLO di COSENZA;

- regione CAMPANIA: POLO di BENEVENTO;



- regione PUGLIA: POLO di BARLETTA, ANDRIA, TRANI;



- regione LAZIO: POLO di DIREZIONE METROPOLITANA di ROMA;



- regione ABRUZZO: POLO di PESCARA;



- regione LIGURIA: POLO di SESTRI LEVANTE;



- regione SARDEGNA: POLO di ORISTANO;



- regione SICILIA: POLO di PALERMO;



- regione UMBRIA: POLO di TERNI;



- regione BASILICATA: POLO di POTENZA



- regione MARCHE: POLO di DIREZIONE REGIONALE;



- regione PIEMONTE: POLO di NOVARA;



- regione MOLISE: POLO d’ISERNIA





ISTRUZIONI OPERATIVE

Le aziende devono presentare telematicamente istanza di pagamento diretto del
trattamento salariale, con eventuale richiesta di anticipazione, come previsto
dall’art.7 ter, comma 3 del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito,
con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, mediante la consueta
proceduta telematica. L’anticipazione, così come previsto dalla norma,
potrà essere erogata per un massimo di quattro mesi, quindi dal 1/5/2012 al
31/8/2012.



In assenza di esplicita richiesta di anticipazione la prestazione sarà erogata
solo al momento dell’emanazione del relativo decreto, così come saranno
pagati i residui periodi eccedenti i 4 mesi.



L’azienda compilerà la domanda, che dovrà essere inoltrata esclusivamente
alla sede Polo territorialmente competente, così come individuata dalla sede
regionale, e dovrà riguardare l’intero periodo di intervento, dal 1/05/2012
al 31/12/2012, utilizzando, come di consueto, il software DIGIWEB.



L’azienda deve presentare un’unica domanda per tutti i lavoratori
interessati dall’intervento che prestino attività lavorativa presso le
diverse unità produttive ubicate nel territorio della medesima regione, come
individuate negli elenchi di pertinenza regionale che saranno inviati con
successivo messaggio.



Nella sezione riservata all’indicazione dei dati dell’ UNITA’ PRODUTTIVA
deve essere inserita, da parte dell’azienda, la seguente specifica “APPALTI
PULIZIE SCUOLE - REGIONE” seguita dalla indicazione della Regione interessata
dall’intervento e del CAP della struttura Polo, individuata da ogni singola
Regione (Figura 1).







TABELLA POLI REGIONALI CALABRIA COSENZA 87100

CAMPANIA BENEVENTO 82100

PUGLIA BARLETTA, ANDRIA, TRANI 76123

LAZIO DIR.NE METROP. ROMA 00184

ABRUZZO PESCARA 65121

LIGURIA SESTRI LEVANTE 16039

SARDEGNA ORISTANO 09170

SICILIA PALERMO 90143

UMBRIA TERNI 05100

BASILICATA POTENZA 85100

MARCHE ANCONA 60121

PIEMONTE NOVARA 28100

MOLISE ISERNIA 86170





Queste informazioni renderanno automatico l’inoltro delle domande alle
corrette sedi competenti, come sopra descritto.



Figura 1 - Inserimento dati unità produttiva







Nella sezione riservata all’indicazione del tipo d’intervento richiesto
(“B” – DATI RELATIVI AL DECRETO DI CONCESSIONE) l’azienda dovrà
indicare la data 19/04/2012 come data decreto, e 12012 come numero decreto,
quindi “spuntare” la “casellina” contrassegnata dal n. 16 – CIG IN
DEROGA NAZIONALE (aziende localizzate in più regioni).



Nella compilazione del QUADRO “C” l’azienda dovrà indicare oltre
all’intero periodo fruibile, come indicato nel quadro precedente, tutte le
ore di riduzione e sospensione per tutti i lavoratori interessati
dall’intervento che prestino attività lavorativa presso i diversi Circoli
Didattici ubicati nel territorio della medesima regione, come individuati negli
elenchi di pertinenza regionale.



Figura 2 - Inserimento dati della richiesta di intervento cig in deroga
nazionale









Parallelamente, al fine di garantire l’omogeneità dei flussi di gestione, le
aziende dovranno presentare la richiesta di pagamento, per le mensilità
scadute, con l’invio dei files telematici (SR41), presso la sede polo,
territorialmente competente, alla quale hanno presentato la domanda telematica
(SR100).



Considerato che il monitoraggio del flusso di gestione della prestazione in
oggetto riguarda le singole Regioni e che le modalità del cofinanziamento
possono variare da Regione a Regione, non è ammessa, da parte delle aziende,
la presentazione di domande cumulative che riguardano più Regioni interessate
all’intervento.



Le strutture territoriali delle regioni non interessate dall’intervento in
oggetto, in quanto non sono ivi presenti né unità produttive – identificate
nei Circoli Scolastici – NON devono trattare in alcun modo domande e/o
pagamenti.



Laddove, invece, nell’ambito di una regione interessata dall’intervento in
oggetto, una domanda fosse stata presa in carico da una sede diversa dalla Sede
POLO, al fine di garantire la corretta gestione del flusso, la Direzione
regionale di riferimento, che sovraintende all’assegnazione delle domande,
dovrà provvedere a reindirizzare la domanda stessa al Polo competente
(ripristinando eventualmente la situazione “ante prelievo”, cancellando,
nel caso, eventuali autorizzazioni impropriamente emesse).



Si sottolinea, inoltre, che eventuali situazioni difformi dalle casistiche
prospettate dovranno essere segnalate, per gli opportuni interventi, dalla Sede
Regionale interessata a questa DCPSR.



Si precisa inoltre che, per la particolare tipologia del contratto di lavoro
considerato, nel caso di successione di appalti, qualora i lavoratori abbiano
continuato a prestare la stessa attività per il medesimo Istituto o Circolo
appaltante, si realizza un’anzianità garantita da disposizioni di legge o
contrattuali assimilabili a quella aziendale, ottenuta cumulando i periodi
prestati alle dipendenze delle diverse imprese appaltatrici (cfr. circolare n.
30 del 2/3/2012).



Per tutte le autorizzazioni di anticipazione del trattamento di integrazione
salariale di CIG IN DEROGA, riguardanti il verbale di accordo del 19/04/2012
per il settore degli appalti di pulizie nelle scuole, in attesa
dell’emanazione del decreto interministeriale di concessione, l’operatore
della sede Polo potrà acquisire l’IG15/Deroga inserendo nel campo “numero
e data decreto”, qualora questi non siano già stati indicati nella domanda
telematica, il numero convenzionale “12012”, e la data convenzionale
“19/04/2012” e come codice “emesso per” 670.



Si invitano le Sedi interessate a definire l’esame delle istanze secondo le
indicazioni contenute dalla circolare n.75 del 26.05.2009.



Gli operatori sono invitati a verificare la corrispondenza dei nominativi
presenti nelle domande che presenteranno le aziende coinvolte con i nominativi
presenti nell’elenco inviato dal Ministero del lavoro e delle politiche
sociali. In caso di nominativo non presente negli elenchi ministeriali, la Sede
Polo non potrà erogare la prestazione.



Si invitano le Direzioni regionali a monitorare sulla corretta gestione del
flusso sopradescritto e a dare ampia diffusione al presente messaggio al fine
di indirizzare le aziende interessate presso le Sedi polo competenti a ricevere
le domande.



Le eventuali domande già pervenute, e non ancora liquidate, dovranno essere
ripresentate secondo le modalità previste dal presente messaggio. Sarà cura
delle sedi Regionali interessate contattare le aziende ed indirizzarle presso
la sede Polo competente per la riproposizione della domanda.



Il monitoraggio della spesa sarà curato dalla Direzione centrale, che
provvederà a fornire periodici reports ai Ministeri vigilanti e alle regioni
interessate.





D.C. Prestazioni a Sostegno del Reddito D.C. Sistemi Informativi e Tecnologici



LUCA SABATINI GIULIO BLANDAMURA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni