Livorno si prepara ad accogliere il Presidente Ciampi

Livorno -

Il 24 gennaio in occasione della inaugurazione del Teatro Goldoni

 

 

 

 

E’ stato consegnato agli organi di stampa il Comunicato con il quale la RdB-Cub vigili del fuoco mette a conoscenza la cittadinanza che il giorno 24 gennaio 2004 in occasione della inaugurazione del Teatro Goldoni, sarà presente nelle vie limitrofe per rendere pubblico il grave disagio che sta attraversando il nostro Corpo.

In una nota ufficiale che verrà consegnata direttamente il pomeriggio di sabato nelle mani del Presidente della Repubblica, sono elencati i motivi di tale disagio:

- parco mezzi vetusto con il quale è impossibile rendere un servizio egregio alla popolazione;

- carenza di personale che oramai si aggira attorno al 50% dell’organico teorico;

- stipendi da fame, di molto inferiori a quelli dei nostri colleghi europei, con un contratto ormai scaduto da 25 mesi, con la magra prospettiva di un aumento di 106 € lordi a regime;

- revisione dei tagli effettuati dalla finanziaria alle risorse economiche riguardanti riparazione mezzi, acquisto attrezzature e rifornimenti in genere;

- cancellazione del disegno di legge Pisanu che porterebbe ad una radicale trasformazione della funzione sociale dei Vigili del Fuoco, da struttura di Protezione Civile per il soccorso alla popolazione, a organismo di controllo impiegato in attività di difesa civile e di ordine pubblico.

Per attuare questo disegno verrebbero distolti persino i fondi destinati al rinnovo contrattuale, soldi che riteniamo debbano essere corrisposti da subito se veri sono i meriti riconosciuti dall’opinione pubblica.

Tale scenario ci vede costretti a portare sempre più in alto il livello della protesta per rappresentare la disperazione della categoria.

Siamo certi che il Presidente saprà rappresentare alle Istituzioni competenti l’espressione di profondo malessere che attraversa i Vigili del Fuoco, stanchi di essere ricordati solo quando si tratta di attribuire medaglie, ma dimenticati per tutto il resto.

Appuntamento quindi sabato sera alle ore 20.00 in piazza Cavour.

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni