L'Unione Precari Giustizia oggi in presidio alla Regione Lazio, domani allo sciopero generale dei sindacati di base

Roma -

In occasione  della riunione della Commissione Lavoro i tirocinanti chiedono alla Giunta la convocazione di un tavolo istituzionale tra Regione Lazio e Ministero della Giustizia vista l'imminente scadenza dei progetti senza che si sia profilata né la continuità degli stessi né alcuna prospettiva occupazionale.

Si tratta di quasi 600 lavoratori del Lazio,cassintegrati o in mobilita', impiegati negli uffici giudiziari da due anni con tirocinei promossi dalle province e in ultimo dalla Regione Lazio. Coprono enormi carenze di organico dando un notevole contributo al miglioramento e allo smaltimento delle pratiche giudiziarie.

Questi lavoratori da giorni sono in mobilitazione per ottenere risposte concrete al governo sia regionale che nazionale.
La protesta continuera'  fino a quando la Commissione Lavoro non dara' certezze  sulla convocazione del tavolo.

Domani saranno presenti al corteo in occasione dello sciopero generale indetto da USB e dagli altri  sindacati di base per protestare contro i provvedimenti del Governo Monti/Fornero che non danno risposte vere a chi il lavoro l'ha perso ne' a chi sta perdendo anche ogni forma di sostegno al reddito.

I tirocinanti hanno il pieno sostegno non solo dei Presidenti, giudici e magistrati dei Tribunali ma anche dei delegati sindacali della USB Giustiziae della USB Pubblico Impiego che porra' il problema anche al Tavolo sul Precariato istituito in Funzione Pubblica.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni