Napoli. UL3, le forme di lotta

Napoli -

I lavoratori dell’Agenzia delle Entrate Ufficio di NAPOLI 3 , riuniti in assemblea, unitamente alle OO.SS territoriali ed alla RSU, riuniti in assemblea il giorno 15/12/2005, constatato che a tutt’oggi appaiono incomprensibili gli ulteriori ostacoli frapposti dal governo alla definitiva stipula del CCNL Agenzie Fiscali, hanno dichiarato di riprendere iniziative di agitazione e di lotta, nonché di rinnovare le forme di protesta già precedentemente attuate.Pertanto hanno deciso all’unanimità di attivare le seguenti forme di protesta a far data dal 16 dicembre 2005:

  • Espletamento delle mansioni con esclusione di tutte le prestazioni ulteriori che consentono il raggiungimento degli obiettivi strategici dell’Agenzia, considerata anche l’assoluta mancanza di OdS che definiscano alcun riconoscimento giuridico ed economico alle mansioni effettivamente espletate;
  • Rigida applicazione dei tempi previsti  per i singoli processi lavorativi;
  • Blocco totale delle prestazioni di lavoro straordinario;
  • Astensione dall’uso del mezzo proprio per attività esterne;
  • Assemblee del personale sino alla soluzione della vertenza;
  • Rigida applicazione della normativa in materia di igiene e sicurezza, con particolare riferimento alla pausa di 15 minuti per ogni due ore di utilizzo delle apparecchiature videoterminali;
  • Immediato blocco dei corsi di formazione interni ed esterni e sia in qualità di docenti che di discenti

Il presente documento viene redatto a cura delle R.S.U e delle OO.SS. territoriali.

NAPOLI li 15 dicembre 2005

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni