PALAZZO VECCHIO: LA FESTA CONTINUA!

Firenze -

Ancora un incarico da 205.632,00 Euro

Non è una novella, e neppure uno spot, è la cruda realtà di questa nostra città, di una Amministrazione che è in grado di fare tutto e il contrario di tutto; che piange miseria battendo cassa ai propri cittadini per rimpolpare il bilancio, che nega gli aumenti contrattuali ai propri dipendenti, e che poi sperpera nuovamente ingenti quantità di denaro in incarichi.

Invece di fare ammenda e riflettere sui propri errori e scempi, ultimo quello della Fortezza da Basso, continua con arroganza sulla solita strada.

In data 7 Febbraio 2005 con Determinazione Dirigenziale 907 la nostra cara Amministrazione affida un altro grosso incarico professionale ad un famoso Architetto per un importo "tutto compreso" di 205.632, 00 Euro nel settore mobilità.

Le motivazioni sono sempre le stesse come recita la Determinazione: " Tenuto conto della complessità e del carattere di particolare peculiarità, specialità ed eccezionalità che rivestono tali problematiche, e considerata la carenza, nell’ambito della Struttura organizzativa dell’Ente, di figure professionali atte ad espletare attività di consulenza sulle citate tematiche".

Noi non vogliamo entrare nel merito delle capacità professionali e del "lustro" del professionista incaricato, ma una domanda ce la poniamo e la poniamo a tutti voi:

· E’ possibile che un Ente come il nostro (Comune di Firenze) con oltre 100 fra Dirigenti e Direttori ( di ruolo e incaricati), con quasi 170 posizioni organizzative (mini-dirigenti) non abbia al proprio interno nessuna professionalità similare?

E allora ci domandiamo ancora molto provocatoriamente:

· Perché l’Amministrazione continua a pagarli? Ed anche perché l’Amministrazione continua a distribuire loro lauti premi di produzione?

Le risposte e gli eventuali commenti, li lasciamo ai colleghi ed ai cittadini. Da parte nostra vogliamo aggiungere solo una nota: noi crediamo, al contrario di quanto pensano i nostri Amministratori, che i lavoratori del Comune di Firenze non siano "una zavorra" e tanto meno la "feccia umana", ma che rappresentino invece una ricchezza professionale dasalvaguardare e valorizzaree che soprattuttoda un’Amministrazione di centro sinistra (con o senza trattino) ci saremmo aspettati molto di più in materia di rispetto dei diritti e in particolare della dignità dei lavoratori dell’Ente.

Rappresentanze Sindacali di Base
Un altro Sindacato è possibile!

Firenze 11 Febbraio 2005

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni