PAROLE, PAROLE,PAROLE, …

Bologna -

Ieri i lavoratori della Provincia insieme alla RdB/CUB, hanno occupato la sala del Consiglio per protestare contro il taglio di 400.000 euro dal fondo di produttività e per la stabilizzazione dei lavoratori precari.
Il taglio della produttività è stato attuato a fronte di esosi esborsi che l’Amministrazione ha sostenuto per la rescissione del contratto di lavoro di propri dirigenti.
Dopo un incontro tra i lavoratori e i rappresentanti di tutti i gruppi presenti in Consiglio, in cui sono state spiegate le ragioni della protesta, sono stati presentati due ordini del giorno.
Ovviamente tutti i capigruppo hanno,dichiarato la loro vicinanza alle istanze sacrosante dei lavoratori che si sono visti, in analogia con i loro colleghi comunali (vi ricordate le mutande sventolate in consiglio comunale?) tagliato il salario di produttività
Quando però dalle parole sono passati ai fatti ed hanno presentato i rispettivi ordini del giorno………
Vi proponiamo ora un piccolo gioco: riuscite ad indovinare quale è quello del centro sinistra e quale quello del centro destra? Per risolvere il quesito non dovete impiegare più di 5 minuti.

Ordine del giorno 1:
Il Consiglio Provinciale di Bologna
Ascoltate

le richieste dei lavoratori delle Provincia che lamentano il taglio di 400.000 euro alla loro produttività;
considerate le ultime scelte dell’Amministrazione provinciale che ha trovato la possibilità di reperire fondi per assumere in locazione uno stabile in via Rizzoli, per liquidare due suoi dirigenti e per andare sul giornale a pagamento;

impegna la Giunta

ad attivarsi per ripristinare il premio di produttività originariamente concordato, recuperando i 400.000 euro tolti ai lavoratori;
a dotarsi in tempi brevi della figura di un Assessore al Personale.

Ordine del giorno 2:
Il Consiglio Provinciale di Bologna
Ascoltate

le richiesta di lavoratrici e lavoratori dell’Ente, intervenuti durante la seduta odierna, in particolare quelle relative alla ripartizione complessiva del salario accessorio per l’anno 2005;

impegna la Giunta

ad informare il consiglio sull’andamento delle trattative sindacali in corso;
ad attuare ogni sforzo positivo a fronte di una legge finanziaria del Governo che, coma la precedente, si annuncia caratterizzata da pesanti tagli delle risorse da destinare agli Enti Locali;
a praticare tutte le strade possibili per la valorizzazione del personale interno e della stabilizzazione del lavoro, con particolare riguardo alla grave situazione dei lavoratori atipici (meglio conosciuti come "precari"), in attuazione degli Indirizzi di Mandato fissati per glia anni 2004-2009.

N.B. La risposta esatta è:
Ordine del giorno 1 presentato dal centro destra
Ordine del giorno 2 presentato dal centro sinistra

NON E’ CHE GOVERNARE FA MALE?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni