Per il Comune di Milano è una missione:...trasformare i lavoratori precari in disoccupati!

Milano -

Istituiti nel 1997 grazie alla Legge Bassanini, allo scopo di snellire i compiti della vigilanza urbana, vengono sfruttati come precari con il pretesto dell’esigenza straordinaria della Polizia Municipale.Per ben 5 anni lo stesso personale viene riassunto più volte con contratti a termine ed è mandato ad operare equipaggiato in modo indegno a rappresentare l’Amministrazione Comunale di una città come Milano, al solo scopo di assicurare al Comune cospicue entrate a basso costo di personale.In questi 5 anni i lavoratori hanno chiesto migliori condizioni contrattuali, invece sono stati "scaricati" nel momento in cui questo lavoro acquisiva carattere di stabilità mediante una delibera approvata il 21 Luglio 2003 che stabilisce il passaggio in ATM a tempo pieno e indeterminato del personale che ha svolto questa mansione alle dipendenze del Comune di Milano, cosa che e’ avvenuta solo in parte ed in modo discriminatorio col risultato che attualmente, sono in servizio a tempo indeterminato lavoratori che avevano svolto questa attivita’ per qualche mese mentre sono rimasti senza lavoro quelli che hanno svolto questa mansione per diversi anni.L’Amministrazione Comunale riteneva necessario arrivare in breve ad un organico complessivo di circa 400 unità per garantire la gestione del servizio che ha ceduto ad ATM, infatti con l’ordine del giorno approvato il 20 ottobre 2003 dal Consiglio Comunale, si stabiliva che ATM S.p.A. debba fare ricorso per il completamento del fabbisogno organico dando la precedenza agli ex Ausiliari della Sosta precedentemente alle dipendenze del Comune di Milano e quindi già muniti dell’attestato regionale necessario a svolgere la loro mansione.Infatti a febbraio 2004 viene inviata al restante personale che non era piu’ in servizio al momento del contratto Comuune-ATM una lettera dell’ Atm con la quale si richiede la disponibilità ad essere assunti.Oltre 100 ex Ausiliari hanno risposto dando la loro disponibilità ma ad oggi sono ancora in attesa di essere chiamati da ATM in quanto il Comune di Milano non eroga gli stanziamenti necessari.È quindi responsabilità del Comune di Milano se gli ex Ausiliari, prima alle sue dipendenze come lavoratori precari, oggi a quasi un anno dalla delibera sono disoccupati in attesa che il Comune mantenga gli impegni presi.

Comune di Milano rispetta gli impegni
Assunzioni subito!

Milano, 28 ottobre 2004

Comitato ex Ausiliari della Sosta - Federazione RdB/CUB Milano

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni