POMPIERI: UNA SPECIE DA SALVARE

Roma -

Riusciremo a salvare i Pompieri dall' estinzione?

 

 

Pubblichiamo di seguito il testo e l’immagine del simpatico volantino distribuito dai vigili del fuoco (permanenti e precari/discontinui) di Ferrara che assieme ai colleghi di Bologna e di altre sedi limitrofe, hanno partecipato al presidio precario tenutosi il 28 marzo davanti alla sede della Regione Emilia-Romagna (vedi articolo allegato a questo comunicato in formato PDF –“Pompieri da record a Bologna”) organizzato dalla Federazione RdB-Cub locale e preparatorio alla giornata di mobilitazione nazionale di venerdì 31 marzo contro lo smantellamento della pubblica amministrazione:

 

In una società dove sempre di più il profitto economico ed il potere politico si disinteressano degli equilibri che regolano la natura del nostro pianeta, molte specie animali sono ridotte sull'orlo dell'estinzione, anche la fauna del nostro territorio corre questo rischio.

 

POMPIERI - UNA SPECIE DA SALVARE

 

SCHEDA TECNICA

 

Denominazione: Pompiere o Vigile del Fuoco ( Vigilis Focorum)

Specie: Dipendenti Pubblici.

 

Comportamento: è un profondo conoscitore di tutto ciò che può rendere piacevole la vita, tuttavia ha I' abitudine di essere sempre presente ogniqualvolta ritorni utile il suo intervento per la salvaguardia e I 'incolumità del cittadino e dei suoi beni; non disdegna atti eroici.

 

Aspetto esteriore: bipede appartenente alla famiglia dei mammiferi, ( pochi casi sono riconducibili a quella dei rettili o altro) è facilmente riconoscibile dalla livrea scura con righe gialle fluorescenti.

 

Habitat: è abitualmente stanziale anche se spesso sottoposto a trasferimenti forzati. Lo si può avvistare anche sul nostro territorio, si sposta sovente a bordo di automezzi rossi stridenti, chiede continuamente strada, ha sempre fretta.

 

Caratteristiche: vive in piccole comunità ultimamente ridotte all 'osso da motivi che sono oggetto di studio da parte del CE.MO.SP.ES. ( Centro Mondiale Specie Estinte ); dalle prime indiscrezioni sembra che tali motivi possano essere ricondotti alla dieta che a sua volta influenza il sistema riproduttivo; a questo proposito è stata fatta una sperimentazione con l 'inserimento di unità dell'altro sesso: sembra che i risultati non siano stati soddisfacenti. Un altro tentativo in corso è l’inserimento massiccio di esemplari ottenuti da incroci con la razza Precarius Vulgaris ( vigili volontari ) ma anche in questo caso i risultati sono a dir poco disastrosi; di questo passo la sopravvivenza della specie non è garantita!

 

Riusciremo a salvare i Pompieri dall' estinzione?

Si ringrazia per la collaborazione scientifica e spirituale:

CE.MO.SP .ES., La Macchina del Senso, Il Mondo di Qui-Quo-Quak, Discovery Caphel, Comunal Geographic e Santa Barbara protettrice.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni