Presidio alla Direzione Regionale VVF Lombardia

Milano -

Ricevuta anche una delegazione di lavoratori e del coordinamento discontinui

 

 

Durante il presidio organizzato davanti alla sede della Direzione, è stata ricevuta una delegazione della RdB-Cub e del coord. Discontinui, che ha denunciato le conseguenze dell’ultima mobilità nazionale ed ha chiesto chiarimenti sull’iniziativa “SEDI DI SERVIZIO APERTE AGLI ANZIANI”.

Rispetto alla mancanza di organico il Direttore ha fatto presente di essere a conoscenza del problema e di aver segnalato a chi di competenza ed in tempo utile le carenze, in particolare di alcuni comandi, ma evidentemente al Ministero queste informazioni entrano da un orecchio ed escono dall’altro, tanto poi le rogne le hanno sul territorio…

Ci è stato anche preannunciato un prossimo studio in cui ogni comando dovrà elaborare un’organizzazione con un numero massimo ed uno minimo di organico, garantendo un servizio di soccorso al di sotto del quale non si potrà scendere.

Insomma una sorta di quanto già sperimentato a Milano con il famoso OdG 209, strumento non privo di difetti, ma che in alcuni casi ha consentito di gestire situazioni altrimenti ingestibili (anche in caso di calamità) e che potrebbe diventare anche un buon documento tecnico/politico per avviare sindacalmente una discussione sugli incrementi organici.

La RdB-Cub ha ribadito che, a parte progetti a medio/lungo termine, i problemi di ferie, recupero fasce ecc. il personale li ha adesso, ed ha invitato tutti i comandanti presenti a non far pagare ai lavoratori le scelte sbagliate dell’amministrazione centrale.

E’ stata anche ribadita quale unica strada percorribile, l’assunzione dei discontinui in carico presso i comandi, come da proposta di legge fatta presentare dalla RdB-Cub.

Per quanto riguarda il progetto anziani, ci è stata fornita una nota del giorno 12 us, a firma di Morcone in cui abbiamo notato una sorta di marcia indietro rispetto alle dichiarazioni fatte solo pochi giorni fa.

Infatti nel documento si lascia all’iniziativa locale (comandi) la “capacità di costruire le iniziative, avvalendosi del coinvolgimento di Istituzioni, Associazioni di volontariato, imprenditori nazionali e locali e Comuni”.

Quindi una cosa ancora tutta da inventarsi e che per volontà del Direttore regionale vedrà coinvolte o informate anche le OO.SS. territoriali.

Staremo a vedere…

Esilarante o da piangere, a seconda dell’umore, un passaggio sempre della nota in questione, in cui Morcone afferma che il Dipartimento è disponibile ad elargire finanziamenti per migliorare gli ambienti, installando anche impianti di aria condizionata.

Ma come, le 755 sedi di sevizio non erano già tutte condizionate?

Bisognava aspettare gli anziani per migliorare gli ambienti?

Ma per Morcone e Pisanu i pompieri non contano proprio niente?

Nel sito www.rdb115.org allegato a questa notizia le foto e gli articoli di giornale che riportano la notizia sul presidio fatto a Milano dalla RdB-Cub settore VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni