PRIMI LICENZIAMENTI ECONOMICI IN UN ATENEO STATALE

Trieste -

PRIMI LICENZIAMENTI ECONOMICI IN UNA UNIVERSITA' STATALE

 

Sono arrivate le prime mobilità – anticamera del licenziamento – nelle amministrazioni pubbliche.

Infatti, è notizia di questi giorni che l’Università statale di Cassino ha deciso di avviare tutte le procedure per il licenziamento di almeno 18 dipendenti.

Il film è quello già noto: si chiude una struttura universitaria (ovvero si decide di appaltare il servizio all’esterno), quindi si argomento che quel personale non può essere impiegato altrimenti anche perché ci sono problemi di bilancio. Alla fine, si decide per la mobilità e, a seguire, il licenziamento. Naturalmente, per i professori universitari non cambia alcunché… così possono tranquillamente partecipare ai talk show televisivi a dire che tutto ciò è giusto ed ineludibile (fra una lacrima e l’altra).

La vicenda non stupisce un'organizzazione come l’Unione Sindacale di Base che – da tempi non sospetti – cerca di rendere maggiormente consapevoli i lavoratori (universitari e non) di fronte alla costante e progressiva erosione dei diritti e delle garanzie previste nei luoghi di lavoro privati e pubblici.

Purtroppo, alcuni preferiscono dare il proprio assenso alle continue controriforme del diritto del lavoro, mentre una parte dei lavoratori pensa che il peggio riguarderà sempre il proprio vicino e mai sé stessi.

Passa dalla tua parte: sostieni l’azione del sindacalismo di base, diventa militante di USB!

Il 22 giugno partecipa allo

SCIOPERO GENERALE DEL SINDALISMO DI BASE

www.usb.it


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni