PROTESTA CONTRO GLI SFRATTI DEGLI INQUILINI ENPAIA IN XI MUNICIPIO

Roma -

MUNICIPIO XI: SFRATTI E DISMISSIONI, LA DISPERAZIONE ARRIVA IN MUNICIPIO (AGENPARL) - Roma, 15 giu - "Numerosi inquilini della Fondazione ENPAIA (Ente Nazionale Di Previdenza Per Gli Addetti E Per Gli Impiegati In Agricoltura), residenti nello stabile di via Primo Carnera 21, si sono presentati presso la sede del Municipio Roma XI per rappresentare il dramma che stanno vivendo. 40 famiglie rischiano concretamente di essere messe per strada da un momento all'altro, per non essersi adeguate ad un aumento del canone di affitto di circa il 100% e al pagamento delle maggiorazioni a partire dall'anno 2009." Lo dichiara in una nota Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma XI . "Sulla questione il Municipio XI sta organizzando un Consiglio aperto ed ha scritto al Sindaco e al Prefetto, alla vigilia del tentativo di mediazione in Tribunale fissato per la prossima settimana. Più in generale sta per scoppiare definitivamente la bomba ad orologeria rappresentata dagli inquilini, alcune decine di migliaia, che vivono negli Enti Previdenziali privatizzati. Si chiamano Enpaia, Enasarco, Enpam, Cassa Ragionieri, Cassa Geometri..., Enti che hanno formato i patrimoni con agevolazioni per il settore pubblico, che poi sono entrati in regime privatistico, si sono lanciati in disastrose operazioni finanziarie e ora intendono recuperare soldi sulla pelle degli inquilini." "Oltre al dramma dei diretti interessati, generalmente ceti medi che stanno subendo un progressivo e inesorabile impoverimento, è minando la stessa coesione sociale di una città che presenta già un'emergenza ed un disagio abitativo di enormi proporzioni." "Nell'annunciare il sostegno alla protesta con sciopero della fame, che il sindacato ASIA/USB ha promosso sul tema, il Municipio XI - conclude Catarci - si unisce alla richiesta di una moratoria immediati degli sfratti, degli aumenti d'affitto e delle dismissioni del patrimonio."

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni