RESOCONTO INCONTRO SINDACALE DEL 13 LUGLIO

Nazionale -

Comunicato n. 47/12

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NUOVO ASSETTO ORGANIZZATIVO DELL’AREA VIGILANZA

I rappresentanti USB nella Commissione sull’attività di Vigilanza nei giorni precedenti la riunione hanno fatto pervenire all’amministrazione la proposta d’inserire nella bozza di circolare un paragrafo denominato FUNZIONE ISPETTIVA, nel quale sottolineare la rilevanza esterna dell’attività di Vigilanza che riassume in capo all’ispettore sia la responsabilità del provvedimento che  del procedimento. Abbiamo sollecitato l’accoglimento di tale proposta, che nel corso del confronto è stata espressa anche dalle altre organizzazioni sindacali.

Abbiamo rinnovato i dubbi sull’opportunità di costituire un’Unità Organizzativa “Vigilanza Ispettiva” a livello di sede provinciale e di prevedere un referente nelle Agenzie complesse. Non ci convince la figura di un coordinatore che continua a svolgere attività ispettiva. Abbiamo proposto che eventualmente tale attività sia svolta in via esclusiva per un anno,  rinnovabile al massimo per un altro anno, se proprio si vuole istituire una figura di coordinamento tra gli ispettori di vigilanza. Concordiamo sul mantenimento della presenza dei funzionari della Vigilanza nelle Agenzie complesse, ma prevedere un referente al quale già si promette un quid economico maggiore degli altri ci sembra che costituisca inutili e onerose sovrastrutture.

Infine, abbiamo chiesto che siano tolti dalla circolare tutti i riferimenti agli istituti economici del salario accessorio, perché vogliamo che sia la contrattazione integrativa ad individuare le risposte economiche da dare agli ispettori di Vigilanza e non una circolare dell’amministrazione che è un atto unilaterale.

Dovremo attendere la versione definitiva della circolare per capire se le nostre proposte saranno prese in considerazione, visto che il confronto è ormai ritenuto chiuso.

 

RISULTATI DI PRODUZIONE 2011

E’ stato comunicato che un approfondimento dei dati produttivi delle sedi in sofferenza, riferito essenzialmente ai partitari GPA, ha permesso il riconoscimento dei seguenti nuovi parametri riferiti all’incentivazione speciale 2011: Napoli area metropolitana 93; Castellammare 95; Crotone 97.

Il saldo definitivo dell’incentivazione 2011 per tutte le sedi sarà erogato con molta probabilità nel mese di agosto.

 

RIASSORBIMENTO COSTO PASSAGGI 2010

L’amministrazione ha proposto di spostare sul Fondo di ente 2012 l’onere derivante dal riassorbimento dei passaggi nelle misure stabilite dal contratto integrativo 1998-2001 (70% del costo del passaggio fino ad un massimo del 50% dell’assegno di garanzia). Attualmente, lo ricordiamo, gli stipendi tabellari sono stati adeguati al livello economico superiore procedendo ad un riassorbimento temporaneo nella misura del 100%.

Noi riteniamo che si debba celermente ripristinare la quota mensile di Assegno di garanzia o di TEP che non andava assorbita (per esempio a partire dal mese di agosto). Per quanto riguarda gli arretrati da gennaio 2010 ad oggi siamo disponibili a concordare una restituzione che in parte gravi sul Fondo di ente 2011 e in parte su quello del 2012, per non erodere i saldi dell’incentivo, sottolineando tuttavia che gli importi percepiti nel 2010 come incentivo sono stati possibili proprio perché l’amministrazione non ha proceduto al pagamento dei passaggi economici. Questo elemento va tenuto in considerazione per il futuro, poiché nulla dovrà impedire il pieno riconoscimento economico ai lavoratori che hanno ottenuto il passaggio con decorrenza 1° gennaio 2010.

 

SPENDING REVIEW SU ORGANICI E BUONO PASTO

L’amministrazione ha annunciato che a dicembre 2012 si procederà al taglio degli organici e all’individuazione degli esuberi, che dovranno essere riassorbiti entro il 2014, contando sui pensionamenti del personale che ha i requisiti per lasciare il lavoro. I numeri forniti dall’amministrazione risultano ancora approssimativi, per cui riteniamo si debbano attendere i dati che scaturiranno dalla revisione degli organici, anche se per i dirigenti si può già parlare di allarme esuberi.

Sul buono pasto non vogliamo neanche sentir parlare oggi di proposte che ridurrebbero i danni, perché la riteniamo una norma ingiusta che produce risparmi risibili, probabile frutto di una vendetta del Ministero dell’Economia contro gli Enti pubblici non economici. Questa operazione va respinta e difeso il valore attuale del buono pasto, chiedendo un adeguamento per quei settori del pubblico impiego che hanno un ticket di poco superiore ai quattro euro.

Contro la Spending Review bisogna costruire il massimo dell’opposizione perché in molte realtà produrrà perdita di servizi pubblici e privatizzazioni.

 

MUTUI E PRESTITI

Rispondendo all’ennesima richiesta di diminuzione del tasso d’interesse di mutui e prestiti l’amministrazione ha preso un mezzo impegno a lavorare in tal senso. A nostro parere occorre fare in fretta, per dare una boccata d’ossigeno a retribuzioni che stanno perdendo giorno per giorno potere d’acquisto, erose dal blocco dei contratti e del salario accessorio e dall’aumento del costo della vita.

 

CENTRALINISTI

Abbiamo riproposto l’esigenza di un dibattito sull’impiego del personale ipovedente addetto ai centralini, prendendo spunto dalle segnalazioni che ci stanno arrivando anche dai lavoratori della gestione ex Inpdap. L’amministrazione ha preso appunti e promesso un incontro sul tema.

 

TAVOLO DEL MANSIONISMO

Il 17 luglio tornerà a riunirsi il tavolo tecnico delle competenze. E’ stata annunciata la presentazione di un documento elaborato dalla direzione centrale Organizzazione. Valuteremo con attenzione se il lavoro dell’amministrazione sia funzionale all’esigenza di chiarire senza equivoci la declaratoria delle mansioni delle diverse Aree e dei rispettivi livelli economici.

 

OSSERVATORIO PRODUTTIVITA’ 2° TRIMESTRE 2012

Il 27 luglio si riunirà l’Osservatorio nazionale della produttività per esaminare i dati relativi al 2° trimestre 2012. A seguire sarà convocato il tavolo nazionale. Il secondo acconto dell’incentivo dovrebbe essere erogato ad agosto.

 

Da quanto riportato emerge che alcune risposte alle questioni che abbiamo posto con la nostra mail del 27 giugno scorso sono state raccolte dall’amministrazione. Anche la richiesta di procrastinare il termine del 28 giugno per l’adesione alla raccolta fondi promossa dall’amministrazione a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia Romagna è stata accolta, spostando il termine al 25 luglio. Cogliamo l’occasione per rinnovare l’invito ad aderire anche alla raccolta fondi promossa da USB (maggiori informazioni sul sito sindacale).

 

Restano per il momento senza risposta altre questioni poste: definizione del Fondo di ente 2012 e avvio della contrattazione integrativa per il personale dei tre enti previdenziali INPS-ex INPDAP-ex ENPALS; selezioni interne con decorrenza 1° gennaio 2011; nuovi criteri per l’assegnazione delle posizioni organizzative; nuovo bando di mobilità nazionale.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni