RICERCA: LA MANNAIA DI MONTI SI ABBATTE SULLA RICERCA!

Roma -

CON LA SOLITA COMPLICITÀ DI CGIL, CISL E UIL

La ricerca non si salva dalla macelleria sociale che il Governo Monti sta praticando nel Pubblico Impiego. Il DL 95/2012 entra a gamba tesa sugli Enti Pubblici di Ricerca, sopprime l’INRAN, mette direttamente in mobilità i dipendenti ex INCA, taglia 210 mln € di fondi ordinari e circa 3800 posti liberi delle piante organiche, introduce la valutazione brunettiana anche al personale della ricerca.

In questi giorni assistiamo alla farsa di CGIL CISL e UIL che si scandalizzano, si agitano, “protestano” contro i tagli dopo aver firmato l’intesa dell’11 maggio nella quale condividevano gli obbiettivi della spending review.

Leggi tutto nel comunicato allegato!

USB P.I. Ricerca

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni