RISPETTO E DIGNITA'

Firenze -

Da 25 mesi senza Contratto
Nonostante quanto hanno raccontato nei mesi scorsi non ci sono novità positive per il rinnovo del Contratto scaduto da 25 mesi. Dopo il rinnovo del contratto dei medici (oltre 280 Euro di aumento) nessuna prospettiva per il comparto al quale vorrebbero dare solo la "vacanza contrattuale" (circa 20 Euro mensili lordi) a dimostrazione della scarsa considerazione e del disprezzo, che il Governo dello squadrista ministro Storace porta verso le migliaia di lavoratori che quotidianamente garantiscono assistenza ai cittadini. Oltre a saltare piè pari il biennio economico vorrebbero portare modifiche importanti e devastanti a tutto l’impianto contrattuale.
Per assunzioni stabili
L’attuale situazione esige l’immediata assunzione in pianta stabile del personale necessario per garantire il pieno rispetto dei diritti deglii utenti Non è possibile tollerare un ulteriore peggioramento delle condizioni a cui i lavoratori e le lavoratrici sono sottoposti, la carenza di personale determina oltre che rischi sull’assistenza anche pesanti conseguenze sulla sicurezza, sul diritto al riposo, alle ferie, alla formazione, sulla salute stessa dei lavoratori. A questo problema deve essere data una soluzione vera e non truccata: basta con l’uso massiccio della pronta disponibilità, basta con l’uso improprio degli AIP, basta con l’uso forsennato dell’attività aggiuntiva, basta con i contratti a termine, basta con ogni forma di precarietà. Non è vero che non ci sono le risorse e non è vero che non c’è sul mercato personale qualificato.
Per il rispetto di diritti e dignità
In un Servizio Sanitario Nazionale sempre più lasciato in pasto agli appetiti dei privati con un diritto alla salute reso incerto e sempre più condizionato alle disponibilità economiche, Le Aziende stanno calpestando i diritti dei lavoratori, violando garanzie contrattuali e con la copertura della concertazione peggiorano le regole. LA scelta dELLE AZIENDE DI una politica autoritaria è funzionale all’imposizione di condizioni di lavoro pessime, a riorganizzazioni che disorganizzano, ad una flessibilizzazione e precarizzazione del rapporto di lavoro, alla scelta di non intervenire sui problemi quando le soluzioni abbiano un costo.
Per una democrazia vera
Questa politica autoritaria non tollera opposizione ma pretende complicità per questo il sindacato di base, nel quale si sono organizzati migliaia di lavoratori, viene pesantemente osteggiato.

MANIFESTAZIONE DI PROTESTA
dei lavoratori della sanità di Firenze
Azienda Sanitaria di Firenze – A.O. Meyer – A.O. Careggi
27 gennaio 2006 dalle ore 10 alle ore 13
di fronte a Prefettura e Regione – via Cavour 1 Firenze

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni