San Donà di Piave. La lotta si inasprisce

San Donà di Piave -

Il personale dell’Agenzia delle Entrate, Ufficio di San Donà di Piave, in stato di agitazione dal 21 dicembre 2005,  riunitosi in data odierna,

-         tenuto conto che questa situazione contribuisce ad alimentare il senso di forte disagio che pervade ormai tutto il personale;

-         considerate pretestuose e dilatorie le motivazioni addotte dall’ARAN al mancato accoglimento delle richieste sindacali,

HA DECISO

di incrementare le forme di protesta, e più precisamente:

sospensione dell’attività di informazioni telefoniche con lettura del seguente messaggio:

“Si informa l’utenza che il servizio di informazione telefonica è momentaneamente sospeso in attuazione delle forme di protesta promosse da questo Ufficio che aderisce allo stato di agitazione indetto dalle OO.SS. per il mancato rinnovo del CCNL delle Agenzie Fiscali”.

Si rammenta che qualsiasi pressione, intimidazione, condizionamento a livello personale o collettivo nei confronti dei lavoratori che aderiscono allo stato di agitazione, verrà considerato comportamento antisindacale, sanzionabile ai sensi  delle vigenti norme di legge.

San Donà di Piave 24 gennaio 2006

I LAVORATORI DELL’UFFICIO DI SAN DONA’ DI PIAVE

LA R.S.U.

LE OO.SS. TERRITORIALI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni