Sapessi come è strano Sentirsi Innamorati a Milano

Milano -

Sullo sciopero odierno dei "concertativi" Il dirigente ha fatto pubblicità spudorata o subliminale?

 

 

 

 

In effetti le motivazioni che hanno portato il Comando ad emanare l’OdG n° 180, in cui viene annunciato lo sciopero generale confederale del giorno 26 marzo, sono tutte da interpretare.

Con un’iniziativa tutta nuova, viene reso noto al personale che è stato indetto uno sciopero generale da parte di CGIL/CISL/UIL, di seguito la durata dell’astensione dal lavoro, il personale interessato, le sedi coinvolte e le modalità di adesione all’iniziativa.

Non c’è che dire un tempismo ed un’organizzazione degni di nota.

Chissà se sarà una nuova procedura applicata in futuro ad ogni sciopero, indipendentemente dalla sigla che lo ha proclamato.

Di sicuro fino ad ora non è stato così.

Infatti quando la RdB ha dichiarato sciopero (compreso quello del 12 marzo, quindi non nel mesozoico), ce n’è sempre stata una: una volta non era arrivata la comunicazione dall’amministrazione centrale, un’altra mancavano le direttive dell’Ispettorato, un’altra ancora i moduli di adesione non erano stati recapitati in tutte le sedi, poi non si sapeva se si doveva firmare o non firmare per l’adesione, ecc. ecc.

Senz’altro saranno stati casi fortuiti, così come sarà stato un caso che quest’impeto di efficienza si sia verificato proprio in occasione di un’iniziativa confederale.

Se in futuro potremo ancora scioperare, verificheremo.

IN ALLEGATO L'ORDINE DEL GIORNO

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni