Sciopero generale immediato in Val di Susa

Torino -

Questa notte il governo ha scelto di affrontare la resistenza della popolazione della Valle di Susa, contro il treno ad alta velocità, ricorrendo al

Ci risultano, al momento, quindici feriti, di cui due in gravi condizioni.

I lavoratori e le lavoratrici della Valle hanno risposto a quest’ennesima provocazione:

· con lo sciopero generale, che ha bloccato le aziende e le amministrazioni pubbliche

· con manifestazioni, blocchi stradali e blocchi ferroviari.

La Confederazione Unitaria di Base della provincia di Torino ha immediatamente indetto lo sciopero generale di Valle, partecipa alla mobilitazione e sostiene, con tutti i mezzi che ha a disposizione, le iniziative di lotta che saranno deliberate nella giornata.

Se il governo pensa di imporre la propria volontà riducendo la vertenza ad una questione d’ordine pubblico si sbaglia di grosso.

In tutto il territorio provinciale, regionale e nazionale cresce, infatti, la solidarietà nei confronti degli abitanti della Valle di Susa, solidarietà che troverà modo di manifestarsi, in primo luogo, con il boicottaggio dei Giochi Olimpici se le richieste della popolazione non troveranno una risposta accettabile.

La CUB sosterrà le iniziative di lotta che le assemblee di Valle decideranno durante la giornata di oggi e nei giorni a venire

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni