STATI GENERALI ROMA: USB INSIEME AI MOVIMENTI IN PIAZZA CONTRO LE POLITICHE ANTISOCIALI DELLA GIUNTA ALEMANNO

Roma -

Circa 300 manifestanti bloccati in via Labicana

USB e i movimenti romani sono in piazza questa mattina a Roma per protestare contro le politiche della Giunta Alemanno. Un gruppo di circa 300 manifestanti ha cercato di raggiungere l’Auditorium Antonianum, dove sono in corso  i lavori degli “Stati Generali del Sociale e della Famiglia di Roma capitale”, ma è stato bloccato dalle forze di polizia in via Labicana.

 

L’iniziativa esprime una protesta radicale nei confronti di politiche adottate da Alemanno in materia di lavoro, casa, trasporti e servizi alla cittadinanza, politiche incentrate su privatizzazioni, aumenti dei carichi di lavoro e delle tariffe, abbassamento della qualità dei servizi.

 

Insieme a lavoratori e lavoratrici di Roma Capitale, degli asili nido, di Ama e ACEA, in piazza è presente una delegazione degli inquilini resistenti, da giorni in sciopero della fame contro le dismissioni delle case degli enti.

 

La protesta si rivolge anche al ministro Fornero, invitata oggi agli “Stati generali”, e alla sua controriforma del mercato del lavoro che, approvata a colpi di fiducia in Parlamento, toglierà diritti ai lavoratori rendendo tutti più precari.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni